Economia

Promuovere il territorio, nasce la Borsa internazionale turistico-congressuale

Venti tour operator da Europa, Cina, Giappone, America, Russia ed Emirati Arabi Uniti sono pronti a partecipare con enti, aziende e realtà no profit da Brindisi sino al Capo di Leuca, alla prima Borsa internazionale turistico-congressuale. L'iniziativa è stata presentata oggi

LECCE - Venti tour operator da tutta Europa, ma anche dalla Cina, dal Giappone, dall’America, dalla Russia e dagli Emirati Arabi Uniti sono pronti a partecipare  con enti, aziende e realtà no profit da Brindisi sino al Capo di Leuca, alla prima Borsa internazionale turistico-congressuale. L’iniziativa è stata presentata oggi a Palazzo Carafa.

L’evento si svolgerà dal 13 al 16 novembre. E questo è solo il primo di una serie di appuntamenti per promuovere il settore turistico e le sue potenzialità  in un’ottica integrata fra pubblico e privato. 

L’iniziativa è sostenuta da due progetti che hanno individuato nella cultura, nell’archeologia, nell’ambiente e nello sport le leve per la promozione del territorio: Viaggi nella Terra di Mezzo (www.visitmessapia.it) e Parks without Borders (www.parksforall.eu).

Viaggi nella Terra di Mezzo nasce dall’esigenza di tutelare, promuovere e diffondere il patrimonio Messapico che lega le province di Lecce, Brindisi e Taranto. L’intervento ha messo a sistema una parte importante dei beni Messapici visitabili (storici – museali -archeologici accompagnati dai beni ambientali), realizzando itinerari e pacchetti turistici, con particolare interesse per la mobilità slow (in particolare percorsi e tratte strutturate dalle Ferrovie Sud Est, biciclette e piste ciclabili, bus e bus elettrici).

Palazzo Moschettini a Copertino diventerà a breve il Centro polifunzionale formativo messapico e sarà il centro di coordinamento principale dell’iniziativa. Accanto alla rete fisica, esiste anche una “rete” di oltre 200 partner di sviluppo. La Fondazione Moschettini, nata nel 1925, è il soggetto responsabile mentre, partner sono Aisaf Onlus di Lecce, Cooperativa Il Primo Sole di Taurisano, Aps Play Your Place di Maruggio, Meridies Scarl di San Donato di Lecce e la Cooperativa Project Lab di Lecce.  Il soggetto che sta sostenendo economicamente il progetto per un totale di 420mila euro è la Fondazione Con il Sud di Roma (www.fondazioneconilsud.it).  

Parks without Borders è invece il progetto promosso dal Parco naturale regionale “Costa Otranto Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase” in partnership con la Uisp di Lecce, i comuni  di Corfù (Grecia) e Zagori (Grecia). Nasce dalla volontà di valorizzare la dimensione sociale di aree naturali che, risultano spesso inaccessibili alle fasce più deboli della popolazione (bambini, anziani e persone disabili).

L’obiettivo principale e trasversale dell’intero progetto è la piena accessibilità ai parchi e alle aree naturali da parte di tutti, con particolare attenzione agli utenti svantaggiat. Il progetto è finanziato nell’ambito dell’Etcp Grecia Italia 2007-2013 1 Call, per un totale di 1 milione e 770mila euro e si propone di “valorizzare e promuovere il bene comune, la gestione delle risorse naturali, la prevenzione dei rischi naturali e tecnologici”, attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale della Grecia e dell’Italia.

Spesso discutiamo delle enormi potenzialità offerte dalla destagionalizzazione”, commentato Luigi Colite, assessore al Turismo e marketing territoriale del Comune di Lecce. “Ebbene, il sistema migliore per intercettare questi flussi turistici si ottiene grazie al turismo congressuale. E Lecce può vantare contenitori storici di altro pregio che rappresentato l’elemento qualificante per intercettare questo tipo di turismo”. 

Conf. Borsa turistico-congressuale-2-3“Anche quest’anno – aggiunge - , peraltro, i dati relativi alle presenze ci fanno ben sperare per il futuro: abbiamo un trend positivo del 5 per cento in più rispetto al 2013 che è stato un anno straordinario. Sono convinto della bontà di questo progetto perché è capace di garantire la qualità e la tipicità dell’offerta indirizzando in questo senso i buyers internazionali che visiteranno il nostro territorio. Tuttavia, non dobbiamo cullarci sul successo cercando di migliorare giorno dopo giorno la nostra offerta turistica”.

L’assessore alle Politiche giovanili e alle Politiche comunitarie del Comune di Lecce, Alessandro Delli Noci, sottolinea un’evidente criticità: “Non esiste più un’istituzione sovracomunale che potrà esercitare il coordinamento dell’offerta turistica di tutti i comuni salentini. Il rischio è che ognuno vada per la propria strada, alimentando una pericolosa e inutile frammentazione e confusione delle iniziative di promozione e organizzazione di eventi, ma non solo”.

“E allora, in questo momento storico – dice - è necessario che siano i privati ad uscire allo scoperto assumendosi la responsabilità di aggregare il pubblico facendo da collante a tutte le attività degli enti locali. Soltanto così saremo in grado di migliorare l’offerta turistica”.

Alla conferenza stampa hanno preso parte anche Francesco Errico (Comune di Gallipoli), Alberto Russi (Comune di Galatina), Barbara Longo (Comune di Vernole), Livio Nisi (Comune di Galatone), Chiara Boellis (Comune di Tuglie), Gianfrancesco Castrignanò (Comune di Mesagne), Giampiero Linardi, responsabile Sud Italia Ttg Italia Spa - Gruppo Rimini Fiera, Giorgio Caracciolo (C&F Consulting), Daniela Talà (Artinsalento), Mauro Quarta (A.p.s. VisitMessapia).

L’evento - realizzato con il supporto tecnico della Ttg Italia Spa, società del Gruppo Rimini Fiera che in particolare, ha provveduto alla ricerca, profilazione e selezione dei buyer - si colloca come post tour della Btc (Borsa Internazionale del Turismo Congressuale di Firenze),  in programma nei giorni 11 e 12 novembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promuovere il territorio, nasce la Borsa internazionale turistico-congressuale

LeccePrima è in caricamento