Economia

Rete dei festival pugliesi, Salento in prima linea. Attese per l'indotto

Presentato da Puglia Sounds il mega cartellone che unisce, per genere musicale, gli eventi estivi sparsi per la regione. Un fenomeno con oggettive ricadute economiche nel comparto turistico. L'elenco di tutti i festival

 

BARI – “Vieni a ballare in Puglia”, canta Caparezza, ma forse l’eclettico artista dovrebbe aggiungere un’altra frase al suo ossessivo ritornello, riferita al Salento che anche per questa estate si ripropone come palcoscenico principe. Sono ben 10, infatti, i centri della provincia di Lecce – con eventi di notevole spessore - inseriti nel grande cartellone estivo regionale che prevede 16 reti tematiche, 72 festival e 507 concerti in 60 comuni pugliesi.  
 
Si è svolta questa mattina presso la presidenza della Regione Puglia la conferenza stampa delle Rete dei Festival promosso da Puglia Sounds. Alla conferenza stampa hanno partecipato Silvia Godelli,  assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia;  Sante Levante, direttore del Teatro Pubblico Pugliese e dirigente responsabile dei progetti e dei servizi direttamente affidati dalla Regione Puglia;  Giancarlo Piccirillo, direttore Generale PugliaPromozione. 
 
Per il secondo anno consecutivo, Puglia Sounds ha favorito la creazione di reti fra festival estivi con l’obiettivo di sostenere il segmento festivaliero pugliese, creare poli musicali distribuiti sull’intero territorio pugliese, ottimizzare le risorse, ampliare l’offerta musicale e rendere maggiormente attrattiva la proposta turistica della nostra regione.  Nel 2011 sono stati 47 i festival finanziati, per un totale di 10 reti, 512mila spettatori (125mila paganti per circa 2 milioni di euro al botteghino) ed un indotto turistico di diversi milioni di euro secondo quanto messo in evidenza dai dati del monitoraggio realizzato dall’Istituto Media e Giornalismo dell’Università della Svizzera Italiana di Lugano coordinato da Giuseppe Richeri, Daniele Doglio e Marco Meneguzzo.
 
L’assessore Silvia Godelli ha palesato la propria soddisfazione: “Un numero ragguardevole di concerti e festival che si svolgeranno in tutta la Puglia dal Gargano al Salento che finanziamo con un intervento di appena 360mila euro, cifra irrisoria rispetto alle ricadute che le reti dei festival producono in termini economici e di marketing territoriale. Attraverso il progetto Rete dei Festival Puglia Sounds asseconda pienamente la sua mission: sostenere e promuovere la filiera musicale pugliese".
 
L'elenco della Rete dei Festival 2012
 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete dei festival pugliesi, Salento in prima linea. Attese per l'indotto

LeccePrima è in caricamento