Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Emersione del lavoro nero: dichiarazioni entro il 15 ottobre

La richiesta, senza limiti di quota, potrà essere presentata, entro il 15 ottobre, sul sito del ministero dell'Interno. Potranno effettuarla tutti quei datori che occupano, irregolarmente, lavoratori stranieri

La Prefettura di Lecce, immagine di repertoio

LECCE  - Dichiarare l'emersione del lavoro nero  sarà possibile: è destinata ai datori di lavoro italiani, comunitari e stranieri che, alla data del 9 agosto, occupano irregolarmente alle proprie dipendenze da almeno tre mesi, e continuano ad occupare alla data di presentazione della dichiarazione di emersione lavoratori stranieri che si trovano in Italia ininterrottamente a partire dal 31 dicembre 2011 o ancora prima.

La dichiarazione, già possibile dallo scorso 15 settembre, secondo il decreto legislativo numero 109 del 16 luglio,  potrà essere presentata sino al 15 ottobre 2012 e non sono previsti limiti di quota.

Per quanto riguarda i redditi, in caso di persona fisica, ente o società, il reddito imponibile o del fatturato risultante dall'ultima dichiarazione dei redditi o dal bilancio di esercizio precedente non deve essere inferiore ai 30mila euro annui. Nel caso di addetto al lavoro domestico di , invece, il reddito non dovrà essere inferiore a 20mila euro annui e nel caso di nucleo familiare, la somma non dovrà essere inferiore a 27mila euro.

Possono essere regolarizzati solo i rapporti di lavoro a tempo pieno, ad eccezione del settore del lavoro domestico e di assistenza alla persona dove è possibile regolarizzare anche rapporti di lavoro a tempo ridotto, purché non inferiore alle venti ore settimanali. Le domande potranno essere presentate esclusivamente mediante procedura informatica che sarà accessibile dal sito del ministero dell'Interno www.interno.it

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emersione del lavoro nero: dichiarazioni entro il 15 ottobre

LeccePrima è in caricamento