Commercio sleale degli ambulanti: il sindaco vuole il comitato di sicurezza

Paolo Perrone ha chiesto la convocazione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza: l'obiettivo è contenere la vendita illegale lungo le strade a tutela degli operatori cittadini. Convivenza resa ancor più difficile per la crisi economica

Paolo Perrone

LECCE - Il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, ha chiesto la convocazione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza, presieduto dal prefetto, Giuliana Perrotta. L'obiettivo è di prevenire l'abusivismo commerciale e la contraffazione, anche in previsione del periodo natalizio.

Le vie del centro, soprattutto lungo l'asse che collega piazza Mazzini al centro storico sono frequentate quotidianamente da ambulanti che, privi delle autorizzazioni necessarie, vendono diversi prodotti: dalle custodie degli smartphone, alle cinture, fino alle borse e a capi di vestiario. Alcuni vengono sorpresi durante i controlli dell'apposita squadra della polizia locale, ma di certo il comando non dispone delle risorse necessarie a far fronte ad un fenomeno che pare difficilmente arginabile: per ogni venditore sanzionato ce ne sono tanti altri pronti a subentrare, E per ogni quantitativo di merce sequestrata ce ne sono di ben superiori che attendono di essere portati in strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Davanti a questa situazione sono ricorrenti le lamentele di alcuni esercenti, già provati dalle conseguenze della crisi economica e sottoposti al versamento di tributi locali ai quali non corrispondono, dicono, adeguate tutele sul fronte della concorrenza sleale. Del resto basta fare un giro per quella che era definita la zona commerciale del centro di Lecce per rendersi conto di quanti locali siano oramai vuoti. E il dito di molti operatori del settore viene puntato automaticamente contro l'ambulante che sosta a pochi metri dal proprio negozio. Sono in pochi a comprendere che, a ben vedere, si tratta di una guerra tra "poveri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento