Domenica, 1 Agosto 2021
Economia

"Subito azioni risolutive per sanare il male oscuro degli ulivi salentini"

Il direttore di Coldiretti Lecce, Benedetto De Serio, interviene sulla patologia che sta infettando diversi esemplari e denuncia: "Si è perso troppo tempo. Servono azioni che arginino il problema come già fatto in altre regioni”

LECCE - Stop al catastrofismo e sì ad azioni concrete, immediate e risolutive per tutelare la salute degli olivi salentini, colpiti da una patologia che sta infettando numerosi esemplari. Il direttore di Coldiretti Lecce, Benedetto De Serio, interviene sulla situazione e afferma: “Contro ogni catastrofismo ed ogni irrazionale allarmismo vanno senza indugio poste in essere tutte le azioni contenute nella direttiva dell'Osservatorio fitosanitario regionale, tese a combattere e possibilmente eradicare il male oscuro degli ulivi".

"L'olivicoltura salentina - prosegue -, per i grandi risultati che sta dando negli ultimi anni, merita un rinnovato interesse da parte di tutti, al fine di ripetere esperienze e azioni che si sono realizzate in altre regioni grazie alle quali malattie come il 'colpo di fuoco' delle pomacee possano dirsi definitivamente debellate”.

Per De Serio, occorre un approccio nuovo sia nelle tecniche di coltivazione, sia nell'utilizzo appropriato di idonei presidi fitosanitari: "Occorre realizzare una meticolosa azione di controllo sul territorio tesa all'eliminazione delle parti e delle piante infette. In questo modo, altre realtà hanno potuto eliminare malattie simili. Nelle esperienze appena richiamate, un ruolo importante è stato attribuito ai tecnici dei Consorzi di difesa incaricati in un'azione imprescindibileDE SERIO Direttore Coldiretti - Lecce-2 di monitoraggio e delimitazione e conseguente eliminazione delle fonti di infezione".

Secondo il direttore di Coldiretti si è perso fin troppo tempo: "Adesso la realtà olivicola salentina deve ripiegarsi senza indugi al rilancio di questo importante e imprescindibile comparto economico. Vorrei poi ricordare che la stessa nota tecnica dell'Osservatorio fitosanitario regionale ha largamente assicurato che né olive né olio possono risentire degli effetti della patologia”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Subito azioni risolutive per sanare il male oscuro degli ulivi salentini"

LeccePrima è in caricamento