Uffici amministrativi trasferiti a Campi. Fsi: “Incompatibili con l’unità di degenza”

Il trasloco verso il quarto piano del presidio territoriale dovrebbe avvenire in tempi brevi, ma Fsi si oppone: "L'unità di degenza ha dei pazienti ricoverati, piuttosto è necessario accelerare la consegna dei lavori della nuova palazzina destinata a tale scopo"

CAMPI SALENTINA - La federazione sindacati indipendenti (Fsi) si oppone al trasferimento degli uffici amministrativi del distretto socio sanitario di Campi Salentina. Il “trasloco” verso il quarto piano del presidio territoriale di Campi, negli spazi già predisposti e destinati all’ampliamento dell’unità di degenza, è scaturito da una disposizione di servizio fortemente contestata dall’organizzazione sindacale.

Il trasferimento, peraltro immediato, dovrebbe avvenire nelle more del completamento dei lavori della nuova palazzina all’interno del recinto del presidio territoriale di Campi: sede designata ad ospitare tali uffici amministrativi. I motivi della contesa sono quindi numerosi, come spiega la segreteria di Fsi in una comunicazione inviata alla direzione sanitaria di Lecce e di Campi Salentina: “Innanzitutto vi è una incompatibilità igienico – sanitaria di coabitazione tra gli uffici amministrativi e l’unità di degenza che ha dei pazienti ricoverati”. Poi, l’eventuale trasferimento al quarto piano “pregiudicherebbe il già programmato ampliamento dei posti letto presso l’unità di degenza territoriale, e già predisposti in ragione della lunga lista di degenti da ricoverare”.

Il parere sfavorevole del segretario provinciale, Francesco Perrone, nasce in considerazione anche del “mancato addebito di penalità all’azienda vincitrice dell’appalto per la costruzione della palazzina che doveva essere consegnata, chiavi in mano, due anni addietro”. Su tutto peserebbe, poi, il “mancato controllo da parte della direzione dei lavori della palazzina in costruzione, che non ha fatto rispettare i tempi di consegna previsti dal capitolato d’appalto”.

E ancora: “La precedente amministrazione sanitaria ha ritenuto opportuno attivare, all’interno del presidio territoriale di Campi Salentina altre unità operative al posto degli uffici amministrativi, senza dare un’accelerata ai lavori di completamento della suddetta palazzina”. Infine, secondo il sindacato, due trasferimenti nel giro di pochi mesi risulterebbero problematici, anche in virtù delle difficoltà materiali che ne derivano, in particolare quelle legate agli allacci telefonici o di rete. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta, rivolta al direttore generale, a quello sanitario e a quello amministrativo della Asl di Lecce, nonché al direttore del distretto di Campi, è quella di sospendere il trasferimento immediato e sollecitare la ditta appaltatrice della palazzina nella consegna dei lavori ultimati “mettendo in essere, se necessario, turni di 24 ore, al fine di accelerare i tempi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento