Sabato, 31 Luglio 2021
Economia

Un portale per una guida pratica e “personalizzata” nei “tesori” del Salento

Verrà presentato domani alle Manifatture Knos il progetto "Sistema informativo turistico della Provincia di Lecce", nell'ambito del Bollenti spiriti Camp, per garantire la fruizione allargata delle ricchezze naturali e artistiche

Foto di Dario Corsini

LECCE – Fruire delle tante bellezze del Salento da un punto di vista molto particolare e con un sistema piuttosto “personalizzato”. È questo il senso del progetto “Sistema informativo turistico” della Provincia di Lecce, che, nell’ambito del “Bollenti spiriti camp”, verrà presentato domani 31 maggio presso le Manifatture Knos, dall’associazione di promozione sociale “Chiocciola a sud (@sud)”.

Di cosa si tratta? Di uno sguardo sulla Provincia, nella sua ricchezza e varietà di paesaggi, da quelli naturali a quelli rurali, da quelli costieri a quelli culturali. Il patrimonio ambientale costituisce la prima risorsa da considerare in virtù della presenza di una costa jonico-adriatica particolarmente suggestiva, differenziata e ricca di grotte, anfratti, riserve naturali e biologiche di particolare interesse.

Seconda risorsa da considerare, il patrimonio diffuso di beni artistico-culturali costituito da dolmen, menhir, specchie, frantoi ipogei, muretti a secco, da insediamenti rurali di rilevante bellezza paesaggistica, da numerosi siti archeologici, cripte, masserie, ville, castelli, antichi palazzi tanto da fare del Salento un vero e proprio museo a cielo aperto.

L’obiettivo del progetto è quello di puntare all’allargamento della fruizione, turistica e non, di tutte le bellezze che ci appartengono andando ad agire su nuovissimi sistemi di informazione. A tal fine è stato creato un geoportale con funzionalità WebGis (un sistema che ha specifiche finalità di comunicazione e condivisione delle informazioni con altri utenti) all’interno del quale sono state caricate singole schede che spaziano tra i più bei scenari del Salento.

In altre parole, si tratta di una riproduzione web 2.0 del Salento e attraverso questo portale sarà possibile crearsi delle guide personalizzate: dalla visita dei monumenti, ai percorsi cicloturistici, dalle vie della degustazione, ai percorsi naturalistici. Si potranno calcolare i percorsi a piedi o in auto e, infine, dopo aver selezionato tutto il percorso che si intende fare, autoprodurre una guida personalizzata, mirata alle proprie esigenze.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un portale per una guida pratica e “personalizzata” nei “tesori” del Salento

LeccePrima è in caricamento