rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Economia

Una nuova banca al servizio del Paese. Indetto lo sciopero della categoria

I sindacati della categoria del credito hanno proclamato l'estensione e manifestazioni in tutte le piazze per venerdì 30 gennaio. Obiettivo: rinnovare il contratto collettivo e restituire dignità alla figura del bancario, contro 'l'egoismo dei banchieri'

LECCE – Anche i bancari “piangono”, o meglio scioperano. E lo fanno per una serie di ottimi motivi: primo tra tutti restituire al Paese, alle famiglie ed ai cittadini un nuovo modello di banca, che sia davvero al loro servizio. L’astensione è stata proclamata dai sindacati per venerdì 30 gennaio e, contestualmente, si svolgeranno manifestazioni nelle principali piazze italiane: da Palermo a Roma, da Ravenna a Milano, fino a Lecce dove i lavoratori si daranno appuntamento in piazza Sant’Oronzo. Cgil, Cisl e Uil Lecce annunciano che saranno al fianco delle organizzazioni sindacali della categoria del Credito per affermare la rilevanza sociale di questa vertenza che non riguarda il semplice rinnovo contrattuale, ma il ruolo delle banche nel panorama italiano.

“Riteniamo importante che anche l'opinione pubblica partecipi e sostenga questa battaglia per la difesa del lavoro e per un nuovo modello di fare banca che ritorni finalmente al servizio delle famiglie e delle piccole e medie imprese a favore dello sviluppo e del rilancio dell'economia sul territorio- scrivono i segretari confederali - . A sostegno del diritto della categoria al rinnovo del contratto collettivo nazionale e contro la decisione unilaterale di Abi di dare disdetta e successiva disapplicazione dei contratti collettivi di lavoro dal 1° aprile 2015”.

Tre sono le regioni principali dello sciopero: far sì che il contratto nazionale rimanga il primo elemento di diritto, non derogabile, a difesa dell’occupazione e dell’area contrattuale; ridare dignità alla figura del bancario che non è un numero senza volto, ma ha una storia, una carriera, una professionalità e il diritto di difendere il potere d’acquisto dei salari e la dignità del lavoro contro “l’egoismo dei banchieri”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una nuova banca al servizio del Paese. Indetto lo sciopero della categoria

LeccePrima è in caricamento