menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio: gli uffici comunali di Nardo

Foto di repertorio: gli uffici comunali di Nardo

Una vetrina sul web per i commercianti: Nardò sfida la crisi

L'amministrazione ha messo disposizione una piattaforma per pubblicizzarsi in modo gratuito: www.iocomproanardo.it. Il sindaco Mellone: "Anche quando la pandemia sarà finita, questa sarà un'opportunità per avere visibilità e fare affari"

Nardò – Una vetrina sul web per sfidare la crisi dovuta all'emergenza sanitaria. L'idea è venuta all'amministrazione di Nardò che ha deciso di sostenere i propri commercianti, mettendo a loro disposizione una piattaforma per pubblicizzarsi in modo gratuito: www.iocomproanardo.it.

Il sistema, messo a punto da Innova 18 srls, permette anche a chi non ha particolari competenze nel settore tecnologico, di poter creare e aggiornare la propria vetrina semplicemente inviando un messaggio al bot Telegram dedicato, con immagine del prodotto e del servizio fornito, descrizione, prezzo.

In questo modo il commerciante o il produttore potranno essere attivi, sin da subito, senza ulteriori spese. L’acquirente può “ammirare” la vetrina, chiedere informazioni e infine ordinare il prodotto. La consegna del prodotto stesso, infine, è a cura del commerciante.

In questa fase di avvio, agli operatori commerciali che vogliono aderire, basta compilare il form presente sul sito o inviare i propri recapiti all’indirizzo di posta elettronica iocomproanardo@comune.nardo.le.it.

Per richiedere assistenza e informazioni si può scrivere allo stesso indirizzo o agli altri recapiti presenti sul sito.

Il sindaco Pippi Mellone ha spiegato di voler “aiutare, nel modo più veloce e concreto possibile, i commercianti neretini in questo momento assurdo” e che, “quando la pandemia non ci sarà più, il portale sarà comunque una opportunità per avere visibilità e fare affari”.

“L'obbligo di distanziamento sociale, restrizioni alle attività, crescita dell’e-commerce e quindi dei mercati virtuali, sono aspetti di una realtà con cui da qualche tempo anche i commercianti neretini sono alle prese – spiegano dal Comune -. La pandemia ha determinato un calo delle vendite nei negozi di vicinato e una generale sofferenza del tessuto produttivo cittadino, con particolare riferimento al piccolo commercio al dettaglio”.

L'unica strada per resistere, e non morire, è quella dell'innovazione e del commercio online, sebbene molti commercianti non siano ancora pronti, e attrezzati, per le sfide della modernità.

“È diventato fondamentale assicurare ai clienti la possibilità di contattare direttamente gli esercenti e organizzare un vero e proprio e-commerce di prossimità. Ecco perché l’amministrazione comunale ha messo in piedi questo progetto di web marketplace locale, sostenendo il tessuto neretino con un’azione concreta ed efficace”, si legge in un comunicato stampa dell'amministrazione neretina.
 
“Il portale – ha sottolineato l’assessore alle Attività produttive, Giulia Puglia – supporterà i commercianti della nostra città ad emergere e ad avere visibilità, ma nel breve periodo ovviamente potrà aiutare a superare questo durissimo momento di crisi generato dalla pandemia e dalle restrizioni. Il sito è l’ultima evoluzione del più ampio progetto “Io compro a Nardò” con cui abbiamo cercato di favorire la visibilità del commercio neretino e di aiutarlo in un’ottica, ormai imprescindibile, di internazionalizzazione”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento