Domenica, 25 Luglio 2021
Economia

Usura ed estorsioni, nasce sportello di Libera per l'ascolto delle vittime

Ascolta, accompagna, denuncia. "SOS Giustizia e il nuovo servizio promosso dalla Camera di commercio di Lecce e da Unioncamere Puglia, con la collaborazione dell'associazione Libera Puglia, presentato questa mattina presso la sede dell'Ente camerale

Un momento della presentazione dello sportello legalità Puglia presso la Camera di commercio di Lecce

LECCE – Sostegno e aiuto a vittime di usura e a quelle del racket delle estorsioni, accompagnamento ai familiari delle vittime di mafie nella burocrazia amministrativa e nella complessa legislazione in materia, accompagnamento nel difficile percorso della denuncia da parte dei testimoni di giustizia.

E’ quello di cui si occupa principalmente lo “Sportello legalità/SOS Giustizia", il nuovo servizio promosso dalla Camera di commercio di Lecce e da  Unioncamere Puglia, con la collaborazione dell’associazione Libera Puglia, presentato questa mattina presso la sede dell’Ente camerale dal presidente Alfredo Prete e da Alessandro Cobianchi, referente regionale Libera Puglia.

Proprio le numerose richieste di aiuto da parte di imprenditori  e commercianti caduti nella rete del racket delle estorsioni hanno dato vita nel 2010 al progetto "S.O.S. Giustizia - Servizio di ascolto e di assistenza alle vittime della criminalità organizzata", finanziato dal Ministero del lavoro della Salute e delle Politiche sociali, che ha permesso l'attivazione in alcune regioni di vari sportelli di ascolto finalizzati ad accogliere, orientare e offrire consulenza a quanti faranno richiesta in quei particolari ambiti di disagio. Uniocamere, tre anni dopo, sigla un protocollo d’intesa per la legalità e l’economia con Libera.

Gli sportelli legalità verranno gestiti da Libera attraverso un servizio itinerante di ascolto e di assistenza alle vittime della criminalità, di usura e del racket. L’associazione, attraverso i suoi operatori sul territorio, sarà presente per un giorno alla settimana presso le sedi di della Camera di commercio di Lecce, Brindisi e Taranto (Bari e Foggia), durante gli orari di ufficio, ma potrà ricevere anche su appuntamento.

A Lecce, presso la sede dell’ente camerale di via Petraglione, giovedì dalle 14.30 alle 18.30, numero di telefono 327. 214 95 30). Gli operatori ascolteranno gli imprenditori con problemi o a rischio di usura, estorsione, infiltrazioni mafiose, corruzione; Libera inoltre assisterà, orienterà e. qualora sussistano le condizioni, accompagnerà alla denuncia gli imprenditori che si rivolgeranno allo sportello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura ed estorsioni, nasce sportello di Libera per l'ascolto delle vittime

LeccePrima è in caricamento