Sabato, 24 Luglio 2021
Economia

Vertenza Club Med, solidarietà ai lavoratori dal sindacato di Casapound

L'organizzazione sindacale del gruppo di estrema destra solidarizza con i dipendenti della struttura turistica di Otranto, destinata alla chiusura, e attacca: "Pagano le logiche distorte dei vertici politici locali e nazionali"

OTRANTO – “Il rinvio del ‘tavolo regionale occupazione’ è un chiaro campanello d’allarme che non possiamo sottovalutare, un segnale negativo lanciato dalle istituzioni locali all’indomani delle elezioni politiche”. Con queste parole Giorgio Capone, responsabile regionale del Blocco lavoratori unitario, il sindacato nazionale di CasaPound Italia, commenta l’ennesimo slittamento del tavolo tecnico convocato per affrontare la vertenza Club Med di Otranto, la struttura ricettiva del gruppo Italiaturismo destinata alla chiusura.

“Da sabato mattina – spiega Capone - circa cinquanta dipendenti del villaggio turistico sono riuniti in presidio permanente per protestare contro l’immobilismo delle istituzioni locali”. “Nel corso della campagna elettorale – ricorda - gli operatori del Club Med sono stati contattati dai candidati delle maggiori coalizioni e l’assessore regionale Stefàno, idruntino e capolista al Senato per Sel, aveva invocato la convocazione della task force, fissata inizialmente per il 22 febbraio, poi spostata alla data di oggi e ora prorogata senza apparente motivazione alla prossima settimana”.

Secondo il responsabile del Blu esiste il rischio concreto che i dipendenti del Club Med paghino in prima persona “le logiche distorte dei vertici politici locali e nazionali”. “L’ingovernabilità palesata dal risultato delle urne – sottolinea Capone - si ripercuote sugli assetti regionali, con il presidente Vendola indeciso sul suo futuro e con un probabile rimpasto nella giunta regionale alle porte. Le uniche vere vittime di questo sistema marcio, pervaso da logiche personalistiche, sono i lavoratori".

"Il Blocco Lavoratori Unitario – conclude Capone - continuerà a schierarsi al fianco dei dipendenti del Club Med e di tutti i cittadini alle prese con la grave crisi occupazionale che sta colpendo la regione Puglia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Club Med, solidarietà ai lavoratori dal sindacato di Casapound

LeccePrima è in caricamento