menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vertenza lavoratori ex Bat, iscritti alla Failms Cisal confermano fiducia al sindacato

Dopo il confronto diretto tra una delegazione di operai e un dirigente della multinazionale, presso la sede di Roma, la sigla che fa capo a livello provinciale a Fernando Vergine diffonde una nota dei propri aderenti a sostegno dell'azione sindacale

LECCE – La mossa fatta da un gruppo di ex lavoratori della British American Tobacco di recarsi direttamente presso la sede romana della multinazionale ha sancito un atto di sfiducia verso la compagine sindacale tradizionale impegnata da anni nella vertenza.

Ma la Failms Cisal non ci sta e da una parte rivendica la propria autonomia rispetto alle sigle confederali, partecipando del resto a tavoli istituzionali separati da quelli di Cgil, Cisl e Uil, e dall’altra non nasconde lo scetticismo – con chiaro riferimento al Movimento Cinque Stelle, i cui rappresentanti hanno incontrato ieri in Senato i lavoratori – per soggetti politici “che si ergono a salvatori della patria”.

I dieci dipendenti di Iacobucci iscritti alla Failms Cisal – poi ve ne sono altri 41 considerando Ip Korus e Hds – ribadiscono piena fiducia nell’azione sindacale affidata al segretario Fernando Vergine che non ha firmato gli accordi del dicembre del 2010 (sulle modalità della riconversione e sui livelli occupazionali) né quelli del settembre del 2013 (che hanno esonerato Bat da qualsivoglia responsabilità) che hanno sancito “l’inizio della fine”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento