Economia Viale della Repubblica

Viale della Repubblica, "lavori lenti": i commercianti sollecitano il completamento

Sit-in di protesta nella mattinata contro i disagi per i lavori di adeguamento della strada: residenti e proprietari di attività scrivono una lettera-esposto a sindaco e Procura: "Noi danneggiati, opere troppo a rilento"

Foto di Giulio Paliaga (tutti i diritti riservati).

LECCE – I commercianti di Viale della Repubblica, a Lecce, sul piede di guerra contro l’amministrazione di Palazzo Carafa, per chiedere il completamento dei lavori, che procedono troppo a rilento. Nella mattinata, a partire dalle 10, si è svolto un sit-in di protesta, con la partecipazione sia di proprietari di attività commerciali sia dei residenti che, guidati dall’avvocato Giovanni Castoro, hanno manifestato il disagio procurato dalla tempistica con cui si stanno portando avanti le opere di adeguamento del viale.

I protagonisti della protesta hanno poi inviato al sindaco di Lecce, Paolo Perrone, e alla Procura della Repubblica una lettera-esposto, in cui sottolineano come la “presenza di macchinari, materiali edili ed operai” crei “disagio ai cittadini, ai residenti e agli stessi commercianti” che “vedono notevolmente ridotta l’attività commerciale, in quanto gli utenti hanno notevoli difficoltà a portarsi sul posto, a transitare e soprattutto a sostare, come è facile riscontrare dalla contabilità degli stessi esercizi”.

Per i firmatari del documento, la tolleranza in tal senso andrebbe concessa nei “limiti temporali in cui vanno eseguite le opere”, sempre che le “stesse rispettino ed attuino effettivamente la riqualificazione tanto decantata dall’amministrazione (circostanza da verificare a fine lavori)”. “Noi sottoscritti commercianti rileviamo – precisano - che le stesse opere dovevano essere eseguite e terminate entro il mese di febbraio corrente anno, invece i lavori continuano e sono ben lungi dal loro termine, atteso che manca ancora gran parte della sistemazione per la funzionalità del territorio”.

“I sottoscritti – proseguono - hanno potuto constatare che le opere vanno a rilento e frequentemente sono sospese per poi riprendere con ulteriori sospensioni. In virtù di quanto sopra i sottoscritti sollecitano ed invitano il Comune di Lecce ad intervenire per un rapido completamento delle opere, sia per evitare disagio ai cittadini, ai residenti che a noi commercianti che subiamo un forte calo delle entrate economiche connesse all’attività commerciale”.

I commercianti auspicano che per il completamento delle opere non si debba attendere l’approssimarsi del termine della campagna elettorale, “apparendo consuetudine italiana, senza eccezione del Comune di Lecce, che è solito adottare simili comportamenti per captare i voti dei cittadini, quella di rallentare opere di questo genere per poi, in prossimità delle elezioni, completarle, presentandosi in pompa magna d’avanti agli elettori per conquistare i meriti di una non meglio definita buona gestione amministrativa della città”: “Sperando di sbagliarci e nell’interesse della città torniamo, quindi – concludono -, ad invitare il Comune di Lecce, in persona del sindaco, a portare a termine entro breve termine i detti lavori in viale della Repubblica”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale della Repubblica, "lavori lenti": i commercianti sollecitano il completamento

LeccePrima è in caricamento