Martedì, 3 Agosto 2021
Eventi

A Sanarica torna la magia del presepe nella dolina

Il presepio vivente richiede l'impiego di oltre 200 persone ed è realizzato in un incantevole scenario naturale. Lo scorso anno fu record di visite da tutta la Puglia: registrate ben 50mila presenze

Anche Sanarica, come tanti altri comuni del Salento, si prepara a ricevere la nascita di Nostro Signore con il suo presepe vivente. Sulla scia di un record, quello registrato lo scorso anno: ben 50mila presenze da tutta la regione. La suggestiva rappresentazione sarà realizzata come sempre dall'associazione "Amici del presepe" e si svolgerà in una dolina naturale, con oltre dieci stazioni e la presenza di pastori, fabbri, lavandaie, soldati romani, contadini e artigiani. Il tutto, in un vecchio frantoio per riportare alla memoria gli antichi mestieri. Imponente l'organizzazione, con oltre duecento persone che lavorano a vario titolo (dalla preparazione dei vestiti, a quello delle casette, fino all'offerta del vino e delle "pittule" calde), fra cui un centinaio di comparse.

Il presepe di Sanarica è stato definito fra i più belli d'Italia. Un successo che nasce anche dallo scenario naturale, la dolina, con una ricostruzione scenica particolareggiata, che prevede la presenza degli animali (cavalli, pecore, galline, caprette, maiali, conigli, anatre) che si integrano nella sacra rievocazione. Vi sarà il bue e l'asinello che scaldano per davvero il bambin Gesù, rappresentato dai nuovi nati delle giovani coppie del paese, con gli angioletti. Tutta la dolina è illuminata a giorno grazie a migliaia di lampade installate. Il presepre si potrà visitare nei giorni 24, 25, 26 e 30 dicembre e 1 e 6 gennaio dalle 18,30 alle 21,30 sulla strada provinciale Sanarica-Botrugno in zona Sant'Angelo di Sanarica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Sanarica torna la magia del presepe nella dolina

LeccePrima è in caricamento