Eventi Castrignano del Capo

"Albergatori, investite nel concorso di Miss Mondo"

Il patron Antonio Marzano lancia un monito agli operatori salentini: "Abbiamo smosso le istituzioni ma non ancora le strutture che non colgono l'occasione di promozione territoriale"

Al centro della foto, il patron Antonio Marzano

Quando gli eventi promuovono contestualmente il territorio e producono occasioni di sviluppo e ricchezza per gli operatori locali e per il turismo salentino. Ecco cosa c'è dietro le "quinte" di Miss Mondo Italia, il concorso che è occasione di promozione della bellezza femminile d'accordo, ma che intende essere anche uno strumento di promozione localistica e occasione "ghiotta" per promuovere le bellezze del territorio e le potenzialità pugliesi. Un messaggio chiaro quello che il patron di Miss Mondo Italia, Antonio Marzano, ha lanciato ripetutamente in queste settimane di approdo del carrozzone del concorso nazionale nel territorio salentino. Ce n'era forse bisogno? Evidentemente sì, visto che, a quanto pare, molte delle realtà imprenditoriali e turistiche locali hanno manifestato la solita ritrosia ad investire in questo evento, sfruttando di riflesso comunque la "movimentazione" diretta o indotta che l'organizzazione del concorso si porta dietro.

All'infuori della catena dei Caroli Hotel e dell'Hotel Montecallini di Patù, nella zona di San Gregorio, il resto degli albergatori salentini sembra aver fatto un po' orecchio da mercante nel mettere a disposizione la propria struttura ricettiva e ad incentivare l'afflusso dei protagonisti e dello staff organizzativo della kermesse di bellezza. "Io invece dico che gli albergatori salentini devono investire in questo concorso" ammonisce Marzano, "e lo dico in quanto sono convinto dei riflessi positivi che le loro strutture e il nostro territorio tutto possono avere mantenendo vivo e radicato in Puglia e nel Salento in particolare, questo evento. Siamo a riusciti dopo anni di lavoro a smuovere le istituzioni tant'é che la Regione Puglia, la Provincia di Lecce, e il Comune di Castrignano del Capo sono ormai Enti patrocinanti del concorso. Ora un passo decisivo devono farlo i nostri imprenditori turistici".

Messaggio chiaro. Se vogliamo che il concorso di Miss Mondo Italia non emigri in altri lidi è necessario continuare a supportalo anche a livello logistico e funzionale. Anche perché lo stesso patron Marzano e l'assessore al turismo di Castrignano del Capo, Nando Marzo, hanno già respinto, cordialmente ovviamente, le "avances" del presidente dell'Api (Associazione Poliziotti Italiani) e consigliere comunale di Milano, Carmine Abagnale, per ospitare nella capitale lombarda la manifestazione il prossimo anno. E proprio sul futuro prossimo del concorso, Attilio Caroli, uno degli albergatori che sin dall'inizio lo ha sostenuto, ha già manifestato la sua indisponibilità a sostenere anche l'edizione 2008. "E' un evento in cui crediamo molto" ha sottolineato invece Giovanni Serafino, presidente della Sezione Turismo di Confindustria di Lecce, "e che dà risultati economici di cui ne beneficiano il territorio e le strutture ricettive. Questo concorso è un evento che parte dal sud della Puglia ed è proiettato verso il Nord della regione, l'Italia e l'Europa.


Un prodotto tutto pugliese" continua Serafino, "che, a differenza di altre manifestazioni, ha inteso mettere in campo tutte le risorse del territorio locale. E' un concorso che ci auguriamo resti in questa parte d'Italia perché è da qui che deve nascere una forma convinta di turismo. La Puglia ed il Salento sono da sempre la parte più interessante per il turismo nazionale". In linea con tali posizioni si pone anche Leonardo Lanzilao, responsabile marketing di Miss Mondo 2007: "Ritengo sia necessaria l'attivazione da parte delle istituzioni di una forte partnership con il sistema imprenditoriale locale, affinchè sia ben chiara l'importanza di ospitare una manifestazione che rappresenta un volano per lo sviluppo della crescita tutistico-economica di tutto il Salento. Non si tratta infatti solo ed unicamente di un concorso da inserire tra gli appuntamenti dell'agenda turistica salentina ma di un vero progetto di marketing territoriale che porta e porterà reali benefici a tutto il territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Albergatori, investite nel concorso di Miss Mondo"

LeccePrima è in caricamento