Sabato, 31 Luglio 2021
Eventi

Amalia Grè illumina la notte di san Lorenzo

La cantante brindisina sarà questa sera, venerdì 10 agosto, ad Otranto, presso il Fossato delle Torri

Amalia Grè è pronta ad illuminare la notte di san Lorenzo con il suo fascino vocale: la cantautrice brindisina, con alle spalle ormai un lungo esilio artistico negli States, si esibirà al Fossato delle Torri di Otranto quasi in una sorta di ritorno a casa. Diplomata presso l'Accademia delle Belle Arti di Perugia, in Scenografia Teatrale, la Grè ha intrapreso la carriera di cantante. Dopo la gavetta in alcuni locali romani, incoraggiata dalla celebre cantante Betty Carter, si trasferisce negli Stati Uniti insieme: a New York frequenta gli ambienti artistici più interessanti della città. Si perfeziona nella lingua, studia privatamente con i suoi cantanti preferiti come Bobby Mc Ferrin, Bob Dorough, Mark Murphy e inizia a esibirsi in vari clubs, lounges e spettacoli teatrali.

Nel periodo newyorkese l'artista brindisina frequenta la scuola per artisti "Black Nexxus" istituita da Susan Batson, insegnante di Madonna, Nicole Kidman e Tom Cruise. Riscuotono successo anche le sue esposizioni in alcune gallerie, tra cui la Ward-Nasse Gallery e la Gallery 128 a New York. Fonda quindi un gruppo polivalente "Free Mistake Project" con il quale si esibisce, tra l'altro, durante lo spettacolo Gala Inferno al Roxy Bar di New York, con la partecipazione speciale di Roberto Benigni e Max Roach. Rientrata in Italia, dopo otto anni, è finalista del concorso di Recanati 2001 e, nel 2002, è finalista con un cortometraggio per il concorso "Minimusical" indetto dalla Fandango e Musica di Repubblica, come autrice del soggetto e della musica.


Nel novembre 2003 esce il suo primo album omonimo con etichetta Emi Capitol, che diviene una vera e propria rivelazione per critica e pubblico, con ben 40.000 copie vendute. Segue un tour di successo che tocca quasi tutti i maggiori teatri italiani tra cui l'Auditorium di Roma. Nel 2006 è pronto il suo secondo album dal titolo "Per te", sempre su l'etichetta Emi/Capitol, un lavoro d'amore per la musica, che è sempre stata per la Grè l'unica possibile terapia ai piccoli o grandi disagi personali. Si è fatta conoscere dal grande pubblico, partecipando al 57° Festival della Canzone Italiana con il brano "Amami per sempre", dai suoni vagamente jazz incastonati in musicalità più apparentemente pop; brano, tra l'altro, impreziosito dal duetto con Mario Biondi, altra voce emergente del panorama artistico italiano. Amalia Grè è insomma una realtà di indubbio interesse per la musica nostrana e sembra pronta a dimostrarlo anche nella difficile atmosfera di nicchia di una Otranto, per lo più attratta dai falò di gruppo sulle spiagge.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amalia Grè illumina la notte di san Lorenzo

LeccePrima è in caricamento