rotate-mobile
Eventi

Artisti di strada, torna il festival itinerante: Salento Buskers in tre tappe

Gemini, frazione di Ugento, quartiere Leuca di Lecce e Uggiano La Chiesa, dove vi sarà l'evento conclusivo con i maestri madonnari, ospiteranno dal 18 al 20 agosto la consueta manifestazione che porta ogni estate nel Salento saltimbanchi, guitti, funamboli e giocolieri

LECCE - “Urlate, saltate, menate gazzarra”. Tratto da “Giambi ed epodi” di Giosuè Carducci, è ancora una volta il motto che accompagna il ritorno del “Salento buskers”, il festival itinerante degli artisti di strada, ormai giunto al suo decimo anno. Sebbene “buskers” sia il termine che, a livello internazionale, rimanda ai musicisti di strada, quello salentino è un festival che ne ha ampliato l’accezione, come spiegano gli organizzatori, per comprendervi saltimbanchi, guitti, funamboli e giocolieri.

Come sempre, si tratta di una manifestazione itinerante, che toccherà più punti del Salento. Si comincerà il 18 agosto a Gemini, frazione di Ugento, poi sarà la volta di Lecce, il 19 a in via Leuca (nel tratto compreso tra via Spalato e via Pordenone); per chiudere sul il 20 agosto a Uggiano La Chiesa, con la tradizionale tappa conclusiva che prevede lo speciale evento congiunto “Gessetti&Straccetti, raduno di madonnari”. Numerosi anche quest’anno gli ospiti nazionali e internazionali.

Ci saranno: il Circo Puntino, ne “Il grande circo di Gregor & Katjusha” con Elisa Zanlari e Andrea Castiglia (manipolazione, danza acrobatica con scope, peripezie su ruota tedesca, equilibrismi su giraffa a tre ruote e fuoco); Mc Fois in “Amami” con Michele Fois (comicità interattiva con insolita manipolazione di cappelli, giocoleria giroscopica, striptease in-volontari, frusta e equilibridi forza); i Nanirossi in “Nanirossi show” con Matteo Mazzei ed Elena Fresch (tecnica acrobatica del “mano a mano” e virtuosismi di giocoleria, vincitori nel 2008 del “Selciato d’Oro” al festival di Ascona e nel 2013 del primo premio giuria e pubblico del Milano Clown Festival); Manghel in “Storie di Zhoran” con Giuseppe Ciciriello e Piero Santoro (storie di zingari e violini, narrazione con riflessioni filosofiche, ironiche e sarcastiche, sulla diversità e sull’uomo); il Gran Teatro del Click in “Bandita” con Silvio Gioia (teatro delle ombre, vincitore nel 2014 del primo premio alla biennale di Roma "Marte Live 2014").

Ancora: Mc Fois e Nanirossi insieme in “R4, in fuga per la libertà”, con Michele Fois, Matteo Mazzei ed Elena Fresch (acrobazie, gag, virtuosismi tecnici a bordo di una Renault 4, vincitori del Premio Fnas Cantieri di Strada 2014); Mario Levis in “Hanger? Clown eccentrico” con Mario Levis (comicità e coinvolgimento con manipolazione di grucce, vincitore del premio Fnas Cantieri di Strada 2014); The Sprockets in “The Sprockets circus” con Scott Harrison e Isabelle Feraud (trapezio, giocoleria e clownerie con sullo sfondo un bus verde inglese a due piani); Claudio Mutazzi in “Trici” con Claudio Mutazzi (giocoleria ed equilibrismo); Duo Catarina in “Duo Catarina” con Vito Spada e Selvaggia Mezzapesa (tessuti aerei e musica dal vivo); Trampuglia in “Traballante teatro” con Dario Cadei (humour e trampoli); Mr Thomas in “Mr Thomas” con Tommaso D’Aquino (fachiro mangiafuoco).

IMG_1031Umberto Coluccia-2E poi: Principio attivo teatro in “A cosa serve la poesia?” parole di Giuseppe Semeraro e Fabio Inglese, musiche di Leone Bartolo (una raccolta di testi, musiche e storie cercando una risposta a questa domanda); Manonuda teatro in “Grunch” con Alberto Cacopardi (danza contemporanea, danza Butoh, fuoco e teatro di movimento); Mate de Remate in “Mate de Remate” con Mariano Guz (circo, teatro, improvvisazioni e giochi partecipativi); Clown Lili in “Pura illusione” con Anna Egle Sciarappa (humour, magia, marionette, giocoleria, equilibrio); Fatalikuzirkus in "Talent show" con Elena Cavaliere e Maximiliam Meier (spettacolo clownesco, misto ad una mistica ed eccentrica acrobatica, ed una stravagante giocoleria); Tony Bellissimo in “Dopo la grande bellezza… il grande Bellissimo” con Giuseppe Semeraro (tra circo, humour e disequilibri); Social Circus e Circolaboratorionomade in “Laboratori di circo per bambini e ragazzi” (laboratori di giocoleria, equilibrismo ed acrobatica).

Non mancheranno come di consueto gli artisti “off” che si aggregheranno alla carovana “all’ultimo minuto”, i mercatini di bancarelle artistico-artigianali e altre sorprese. L’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21 e l’ingresso all’evento è completamente gratuito. All’evento congiunto “Gessetti&Straccetti, raduno di madonnari” del 20 agosto a Uggiano la Chiesa, prenderanno parte maestri madonnari conosciuti a livello nazionale ed internazionale che realizzeranno grazie all'ausilio di gessetti colorati le loro opere dal vivo e direttamente sulla strada. Inizieranno nel primo pomeriggio, alle 15, e proseguiranno fino a tarda sera.

i “tappeti dipinti” di quest’anno saranno dedicati ai “Santi protettori tutti” di Uggiano la Chiesa: “Santa Lucia” a cura di Martino Zingarelli e Issouf Banc; “Santa Maria Maddalena” a cura di Daniela Di Pietro; “San Vincenzo” a cura di Patrizia Di Pietro; “Santi Cosma e Damiano – Santi Medici ” a cura di Alberto Forlenza; “San Pio ” a cura di Mauro Trotta; “Sant’Antonio’” a cura di Mino Summa.

L’evento è organizzato dalle Associazioni socio-culturali artistiche per la promozione delle arti di strada e circensi, dalle Arti sceniche e teatrali “Salento Buskers” e “Gessetti&Straccetti”, in collaborazione con “Sognosveglio” società cooperativa. La manifestazione gode del patrocinio e del contributo dei Comuni di Ugento, di Uggiano la Chiesa e dell’Unione dei Comuni “Terre d’Oriente”, e del sostegno del progetto di rigenerazione urbana del quartiere Leuca di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artisti di strada, torna il festival itinerante: Salento Buskers in tre tappe

LeccePrima è in caricamento