Mercoledì, 29 Settembre 2021
Eventi

La Biblioteca Bernardini si “prende gioco” dei libri: apre le porte ai bambini

Per il 18esimo anno consecutivo, l'istituzione culturale leccese dà il via a una serie di iniziative per le scuole del Salento

LECCE – Scuole, libri, e cultura “in gioco”. Anche quest’anno la Biblioteca provinciale “Bernardini” di Lecce organizzerà le attività didattiche all’interno delle sue due sedi, in  viale Gallipoli e in  Piazzetta Carducci. Con questa edizione si giunge al diciottesimo anno consecutivo in cui  bambini e ragazzi delle scuole salentine avranno l’opportunità di conoscere i veri e propri “tesori culturali” conservati nello storico monumento. Anche per questo, le visite didattiche sono condotte con stile e toni tutt’altro che accademici, puntando, invece, al coinvolgimento diretto dei bambini e dei ragazzi, che sono messi a contatto diretto anche con alcuni dei fondi più antichi e pregiati, quali, ad esempio, i giornali dell’Emeroteca Storica Salentina o alcuni esemplari del fondo dei libri antichi.

Ai giovani visitatori è illustrata l’organizzazione della biblioteca e la sua trasformazione, dal 1863 – anno della sua fondazione – a oggi. Le scolaresche avranno modo, inoltre, di apprezzare e conoscere entrambe le sedi: quella situata nel Collegio Argento e quella dell’ex Convitto Palmieri. La Biblioteca Bernardini accoglie un patrimonio librario di quasi 130mila documenti di diverse epoche, comprendente, tra le altre cose, 375 pergamene, 486 manoscritti, 31 incunaboli, 435 cinquecentine, atlanti e carte geografiche, oltre a numerose edizioni del XVII e XVIII secolo. Di particolare rilevanza, inoltre, sono la sezione dedicata agli scrittori salentini e l’emeroteca storica che comprende circa cento testate locali non più attive.  

In tutti questi anni, l’iniziativa delle “visite scolastiche” ha conseguito successo e grande partecipazione. Decine le scuole coinvolte, centinaia gli studenti che hanno riempito le sale della storica istituzione culturale salentina. La visita, prenotabile all’indirizzo biblioteca@provincia.le.it) sarà concordata cercando di soddisfare le esigenze degli istituti scolastici e tenendo conto delle prenotazioni già registrate. Le attività didattiche, di norma, possono svolgersi nelle mattine dei giorni che vanno dal lunedì al venerdì di ogni settimana, nell’arco-orario compreso tra le 9 e le 13 e la durata delle visite può variare dalle due alle tre ore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Biblioteca Bernardini si “prende gioco” dei libri: apre le porte ai bambini

LeccePrima è in caricamento