Eventi Galatina

"Canti di Passione", quando il suono si fonde al sacro

Continuerà fino al prossimio 16 marrzo la rassegna "Canti di Passione", che nel tour tra i paesi della tradizione, questa sera farà tappa a Galatina, nella suggestiva chiesa di San Pietro e Paolo

!cid_03df01c885b7$2c472ab0$6901a8c0@SEMPRON3000

Prosegue a Galatina, Martignano, Cutrofiano, Sternatia, la rassegna "Canti di Passione", organizzata dall' Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e Regione Puglia, in collaborazione con Provincia di Lecce e l'Istituto Diego Carpitella, manifestazione con un nobile intento: il recupero e la riproposizione dei canti della passione di Cristo. Nelle chiese dei Comuni della Grecià Salentina, di Galatina, Lecce e Alessano, impreziosite dalle luci allestite da Maurizio Buttazzo, oltre 100 musicisti di confraternite, cori ed ensemble impegnati da anni nello studio delle musiche religiose di tradizione orale provenienti da tutta l'Italia Meridionale si confronteranno sino al 16 marzo con i maggiori esecutori salentini dei Canti di Passione. L'edizione di quest'anno, che ha preso il via domenica 9 marzo da Cutrofiano, è dedicata ai cantori Tommaso Lifonso e a Pino Zimba, cantore della pizzica, scomparso appena un mese fa.

Dalle 19.30 nella Chiesa di San Pietro e Paolo, a Galatina si esibiranno i Cantori Giovani di Galatina, i molfettesi Calixtinus con lo spettacolo "Finibus Terre", storie di pellegrini, miracoli e amori perduti verso il mare, e i Cantori di Zollino. A Martignano, nella Chiesa di Santa Maria dei Martiri i Cantori della passione di Magliano Sabina proporranno la loro "Passione di Cristo"; seguiranno le Cantatrici di Ischitella, i campani Damadakà e i salentini Arakne Mediterranea con i Cantori di Martignano.


A Cutrofiano, i Canti della passione e di Santu Lazzaru risuoneranno per le vie del centro, mentre a Sternatia, nella Chiesa di San Vincenzo, appuntamento con il centro culturale teatrale di Sternatia che presenterà "La tragedia di Cristo" per la regia di Giglio Pellegrino. L'appuntamento è assai ghiotto e fronde di devoti ma anche di semplici curiosi avranno l'occasione giusta per unire il sacro con il profano in un revival

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Canti di Passione", quando il suono si fonde al sacro

LeccePrima è in caricamento