Eventi

Carnevale sfida il maltempo. “Cartoni animati” e gruppi pronti a tornare

Domani la parata per la premiazione dei carri allegorici con la solita incognita sulle condizioni meteo. Martedì cerimonia di chiusura

GALLIPOLI - La festa dei colori, della musica e del divertimento ha solcato la sua prima tappa con la sfilata inaugurale di domenica scorsa dei giganti di cartapesta e dei gruppi mascherati sul centralissimo Corso Roma. Ora per Re Carnevale è tempo di sfidare le bizze del maltempo e solo nella tarda mattinata di domani si scioglieranno i consueti dubbi sulla discesa o meno dei carri e dei gruppi per la sfilata di premiazione e per confermare il programma della parata “The Colour of Cartoons” legata alla 76esima edizione del Carnevale di Gallipoli. Al momento tutto confermato dal quartier generale della Fabbrica del Carnevale, guidata dal presidente Stefano Coppola, e se le condizioni meteo saranno favorevoli, e ci sarà il via libera delle autorità di pubblica sicurezza, i festeggiamenti domenicali potranno proseguire con la seconda sfilata che designerà anche i vincitori tra i carri allegorici e i colorati gruppi mascherati di adulti e bambini.

Meno problematico invece l’avvio della parata di domenica scorsa complice una giornata che nonostante la bassa temperatura non è stata disturbata da vento o pioggia destabilizzanti. In molti hanno quindi assiepato i marciapiedi del corso gallipolino (le stime ufficiose parlano di circa 30 mila presenze) per ammirare i manufatti e i gruppi mascherati e maggior ordine è stato garantito anche grazie alla diposizione delle transenne lungo tutto il percorso prescritte espressamente dalla dirigente del commissariato di polizia e dalla commissione di vigilanza dei pubblici spettacoli. Il Comune e la Fabbrica del Carnevale si sono avvalsi della fattiva collaborazione dei volontari e del consigliere comunale Gianpaolo Abate che hanno provveduto a sistemare le barriere mobili lungo il tragitto del corso.

IMG-20170219-W A0023-2E per la buona riuscita della prima parata gran mole di lavoro per gli organizzatori e uffici comunali e anche per gli addetti alla sicurezza, i volontari della protezione civile, polizia locale e le forze dell’ordine oltre alla indiscussa maestria degli artigiani e dei giovani volontari che hanno realizzato i carri e al brio dei gruppi di ballo e delle scuole di danza e dei gruppi partecipanti. I gruppi mascherati, che sfilano nelle tre giornate insieme ai regnati del carnevale e che ufficialmente aprano la sfilata con gli sbandieratori del rione San Basilio di Oria, vedono una partecipazione, oltre delle associazioni, sodalizi e scolaresche locali, anche di gruppi provenienti dai comuni vicini come Casarano, Taviano, Alezio, e Parabita. Rinsaldato anche il gemellaggio con il carnevale di Melissano e Galatone.                      

Re Carnevale è quindi pronto a concedere il bis, tempo permettendo, secondo il programma già stabilito. Anche quest’anno le sfilate hanno tutte un tema unico e in particolare  questa l’edizione è focalizzata sui cartoni animati degli anni 80’ e 90’. I quattro carri principali realizzati dai maestri cartapestai, sono ispirati alla dinastia di Paperopoli, all’irrefrenabile serie di Arsenio Lupin, al villaggio dei Puffi, e alle avventure di Carletto il principe dei mostri. Intorno alle 11 di domani i carri  attraverseranno il corso Roma e sosteranno nei pressi di piazza Aldo Moro, prendendo simbolicamente possesso della città ed apriranno i festeggiamenti.

Nel primo pomeriggio i regnanti del carnevale risalendo il corso raggiungeranno le postazioni d’onore ed apriranno ufficialmente la sfilata. I carri allegorici,  le scuole di ballo ed i gruppi mascherati, e le incursioni arbitrarie dell’istrionico personaggio di Vata Barba, animeranno tutta la parata con  musica e colori e nei pressi di piazza Tellini si svolgerà la premiazione. I presentatori ufficiali Alessia Cuppone e Mba Pi Tricarico sentenzieranno il risultato della giuria. Il programma dei festeggiamenti proseguirà anche nella giornata di lunedì con il concerto di carnevale alle 20,30 a cura dell’orchestra dell’istituto superiore Giannelli di Parabita. Durante la serata verrà ufficialmente presentato l’inno del Carnevale curato dal maestro Enrico Tricarico. Martedì la manifestazione di chiusura e di premiazione dei gruppi mascherati a partire dalle 16 nel centro storico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale sfida il maltempo. “Cartoni animati” e gruppi pronti a tornare

LeccePrima è in caricamento