rotate-mobile
Festa di colori e di musica / Supersano

Omaggio a Masha Amini e ironia sul caro bollette al Carnevale di Supersano

In diecimila partecipano agli appuntamenti domenicali e alle sfilate: domani nuovi spettacoli in piazza e si balla con i Prja on tour. I giovani hanno espresso solidarietà alle ragazze iraniane

SUPERSANO – In diecimila persone al carnevale di Supersano tra arte, spettacolo e bellezza. La manifestazione ieri ha visto numeri importanti per le sfilate mascherate che hanno attraversato il centro salentino. E domani si torna a sfilare lungo il corso e in piazza Magli, con altri spettacoli di danze e fuochi d’artificio, con la premiazione delle maschere migliori e successivamente l’esibizione dei Praja in tour.

Dietro le quinte aziende importanti di Supersano che credono nella bellezza e nella grandezza del Carnevale, aiutando tutti i gruppi a dare il meglio: A. Riccardo srl impresa edile, specializzata in grandi opere pubbliche e DR Innovazione di Dell’Anna Nadia che si occupa delle attività di preparazione dei Cantieri edili, sempre più affermata. Sponsor anche System house srl, azienda leader nell’offrire soluzioni informatiche innovative per enti pubblici e partner privati.

Soddisfatti il sindaco Corrado Bruno, il consigliere delegato ai servizi sociali, Massimo Casto e il consigliere delegato al turismo, promozione del territorio, attività produttive commercio e artigianato, Sandro Negro.

Ieri, per la categoria junior hanno sfilato i piccoli con le loro mamme, bellissimi nei loro abiti colorati e ricercatissimi che si ispirano ai colori dell’Arcobaleno. Il tema è “I bambini sono come l’arcobaleno, una grande tempesta di colori”. II gruppo guidato da Telemaco Melcore e Marta Ornella Frascaro ha stupito per la bellezza degli abiti e per l’inclusione dei piccoli anche di pochi mesi che hanno sfilato assieme ai loro genitori e con le persone con diverse abilità per dare un messaggio chiaro: a Supersano si nasce con il Carnevale nel dna.

Per la categoria Gruppi Senior una ventata di Africa con “Il cerchio della vita una storia infinita”, guidato da Antonio Morello e Paola Bono. Inventiva, creatività la fanno da padrone. Ci sono tutti i personaggi della favola del Re Leone, belli e maestosi e le giraffe camminano sui trampoli. Scenografici gli uccelli bianchi che hanno catturato l’attenzione di fotografi e videomaker fino al gruppo delle iene, aiutate a camminare su quattro zampe con simpatici bastoni.

Il secondo gruppo senior composto da ben 104 giovani ha lanciato un messaggio da brividi durante il suo spettacolo in piazza Magli. Tutte le ragazze si sono presentate con il velo nero e, danzando al ritmo di una musica iraniana, hanno espresso solidarietà a tutte le donne iraniane che non possono ballare e vivere una vita normale come loro. Hanno ricordata Masha Amini la ragazza morta tre giorni dopo il suo arresto perché non indossava bene il velo l’hijab. Ecco perché il gruppo che sembrava votato solo al puro divertimento si chiama così: “Cantare e ballare é normale per noi che lo possiamo fare”. Il gruppo guidato da Nicolas De Massimo e Matteo Capasa ha messo in scena i musical più celebri: Sister Act nella quale si è esibita la famosa cantante Cinzia Corrado, vincitrice del festival di Sanremo 1985 per Nuove Proposte, Greace, Mama mia e Mulin Rouge. Tutti con abiti curati sin nei minimi dettagli.

Infine per la categoria Carri, ha sfilato quello realizzato da Fabio Vantaggiato e Marco Rizzo, indicati come giovani promesse del Carnevale di Supersano, ispirato al Caro bollette e ha come titolo: “Per loro evoluzione, per noi speculazione”. I giovani hanno indossato abiti ispirati alla famiglia Adams.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omaggio a Masha Amini e ironia sul caro bollette al Carnevale di Supersano

LeccePrima è in caricamento