menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una  moto e, sullo sfondo, l'autoemoteca dell'Avis.

Una moto e, sullo sfondo, l'autoemoteca dell'Avis.

Cento moto in piazza: i biker per la raccolta di sangue e doni per i bimbi

Un raduno particolare, quello avvenuto in mattinata in piazza Sant'Oronzo: accompagnati dall'autoemoteca dell'Avis, i motociclisti dei club Black Devils Mc Salento e Dark Kru Riders Lecce hanno svolto una manifestazione di beneficenza con buoni risultati

LECCE – La fredda domenica mattina leccese è stata riscaldata fin dalle prime ore dal rombo delle motociclette dei biker salentini. Avvolti nei giubbotti dei loro club d’appartenenza, si sono ritrovati in piazza Sant’Oronzo, proprio nei pressi di Palazzo Carafa, per alcune iniziative di beneficenza, accompagnati dall’autoemoteca dell’Avis del capoluogo.

La donazione di sangue è stata, infatti, il nucleo di una manifestazione che ha visto uniti i Black Devils Mc Salento e i Dark Kru Riders Lecce, e ribattezzata con un pizzico d’ironia “Il vino fa buon sangue”. Già, perché a tutti coloro i quali hanno donato qualche goccia, sfidando magari anche la paura dell’ago e avvicinandosi alla postazione mobile per la raccolta, è stata offerta una bottiglia della casa vitivinicola Apollonio con un’etichetta commemorativa. In tutto, una quarantina di persone.

Ma non è tutto. Iniziato alle 8,30 e finita alle 13, l’evento ha visto nelle ore di massima affluenza in centro anche la partecipazione di diversi bambini, che hanno potuto ammirare circa un centinaio di moto schierate. Una trentina fra loro ha portato doni, fra giocattoli e beni di prima necessità, potendo così provare il brivido di cavalcare una moto Harley Davidson o una Guzzi e scattare una foto ricordo, sull’affascinante sfondo del barocco.

In tutto ciò, sono stati anche acquistati circa novanta biglietti per un’estrazione che permetterà di vincere un casco offerto da Legend Store, negozio leccese via San Cesario. Doni e soldi saranno devoluti in beneficenza a diverse associazioni e riguarderanno anche un orfanotrofio. Una bella iniziativa che ha permesso anche ai leccesi di avvicinarsi al culto di moto che hanno tracciato interi capitoli di storia contemporanea e che sembrano vere e proprie opere d’arte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento