rotate-mobile
Cinema

La Grande Guerra del Salento: domani la presentazione del film presso Palazzo Adorno

Il film parte dal racconto della storia di Antonio, che nel primissimo dopoguerra fu il primo tifoso d'Italia a perdere la vita per una partita di calcio: quella tra Ruffano e Supersano. La pellicola si avvale di un cast quasi del tutto "made in Puglia" e sarà distribuita da Ahora!Film

LECCE - Sarà presentato domani, mercoledì 3 novembre, alle 11.30 presso Palazzo Adorno a Lecce, il nuovo film di Marco Pollini “La Grande Guerra del Salento”, prodotto da Ahora!

Pellicola realizzata con il contributo dell’Apulia Film Fund, Apulia Film Commission, e della Regione Puglia (a valere su risorse del POR Puglia FESR-FSE 2014/2020 2014/2020).

Tratto dall’omonimo libro di Bruno Contini, noto professore e autore salentino di progetti editoriali storici, il film è stato interpretato da un cast artistico quasi tutto “made in Puglia”. La pellicola è stata girata in seguito ad un importante lavoro di ricostruzione e di ricerca fatto sulle testimonianze e documenti dell'epoca. Le riprese si sono svolte fra Lecce e Brindisi, in splendide locations nei paesi di Ruffano e Supersano e Specchia tra cui: le Masserie Le Stanzie, Pizzo falcone, Casale Sombrino, i campi di calcio, le piazze e gli scorci più caratteristici e suggestivi di questi paesi del basso Salento.

Il film sarà poi distribuito nelle sale cinematografiche, sulle nuove piattaforme e in Tv, dalla casa di distribuzione veronese Ahora!Film. 

SINOSSI:

La pellicola, ambientata tra il 1948 e il 1949, narra la storia di Antonio, un giovane ragazzo di Supersano che perde la vita a seguito degli scontri avvenuti dopo la partita di calcio tra Ruffano e Supersano. Antonio fu il primo tifoso nella storia d'Italia a perdere la vita per una partita di pallone. Oltre alla storia di Antonio, vengono narrate le vicende di Ernesto, imprenditore agricolo e presidente della squadra del Supersano (interpretato da Marco Leonardi, Premio Oscar ® per Nuovo Cinema Paradiso) in aperto conflitto con il presidente del Ruffano, Don Alfredo, ex generala fascista (che sarà interpretato da Paolo De Vita). La passione per il calcio, il tifo, i desideri di vendetta, l'amore tra alcuni ragazzi dei due paesini del basso Salento, poi, faranno da contorno ad un’originale storia tipicamente Italiana.

Nel cast, tra gli altri, anche: Uccio De Santis, Pino Ammendola, Mandrake, Fabrizio Saccomanno, Riccardo Lanzarone, Rossana Cannone, Serena D'Amato, Martina Di Fonte,  Fabio De Vivo, Andrea Scardigno, Valerio Tambone, Luca Pastore, Lucrezia Scamarcio, Stefania Ciccarelli, Guido Scopece, Loretta Micheloni, Michele Vigilante; Cinzia Marzo, Donatello Pisanello e Giorgio Doveri del gruppo Officina Zoè e il cantautore Mino De Santis.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Grande Guerra del Salento: domani la presentazione del film presso Palazzo Adorno

LeccePrima è in caricamento