Venerdì, 23 Luglio 2021
Cinema

Terzapagina. Festival del cinema europeo: Ulivo d’oro a “Blind dates”

Si è conclusa a Lecce la 15esima edizione della rassegna. Il premio "Mario Verdone" è andato a Matteo Oleotto per "Zoran". Migliore sceneggiatura è risultata quella di Sudabeh Mortezai per "Macondo". "Viatempioantico" miglior cortometraggio pugliese

LECCE – E’ del georgiano Levan Koguashvili, regista di Blind dates, l’Ulivo d’oro alla 15esima edizione del Festival del cinema europeo, sul quale è calato il sipario, ieri sera, nel multisala Massimo. Il premio per la migliore sceneggiatura è andato a Sudabeh Mortezai per Macondo mentre quello per la fotografia a Winter Journey di Lubov Lvova e Sergey Tamarev. Premio speciale per la giuria all’attore Gregory Gadebois per One of a kind e a Defne Halman per Lifelong.

Il premio Fipresci per Letter to the king di Hisham Zaman mentre a Matteo Oleotto è andato il premio Mario Verdone per Zoran. Come ogni anno a conferire il premio è stato Carlo Verdone ch, insieme ai fratelli Silvia e Luca, individua ogni anno una “chicca” nel panorama del cinema italiano. Questa del 2014 sarà ricordata anche come l'edizione di Claudia Cardinale, alla quale è stato tributato il premio alla carriera.

Michele Alberto Chironi con Viatempiantico ha vinto nella sezione "Puglia show", quella dei cortometraggi pugliesi: a lui i premi Cnc, Augustus Color e il premio da mille euro. Menziona speciale per Mona Blonde di Grazia Tricarico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Festival del cinema europeo: Ulivo d’oro a “Blind dates”

LeccePrima è in caricamento