Presentazione romana per la XV edizione del Festival del cinema europeo

Si parte con l'anteprima di "For those who can tell no tales" della regista di Sarajevo Jasmila Zbanic. E si chiude con un film inedito in Italia: si tratta di "Alabama Monroe. Una storia d'amore" di Felix Van Groeningen. Dal 28 aprile al 3 maggio

Foto della presentazione a Roma.

ROMA - Dal 28 aprile al 3 maggio 2014, Lecce apre le porte al grande cinema. Sarà il cinema Multisala Massimo a ospitare grande pellicole nostrane e internazionali per la XV edizione del Festival del cinema europeo. Si comincia con l’anteprima nazionale di 'For those who can tell no tales' della regista di Sarajevo Jasmila Zbanic. E si chiude ugualmente con un film ancora inedito in Italia: si tratta di 'Alabama Monroe. Una storia d'amore' di Felix Van Groeningen che si è già aggiudicato il Premio Lux 2013 e il Premio César come Miglior Film Straniero. 

Le anteprime continuano nella sezione competitiva. Qui approderanno dieci lungometraggi provenienti da diversi paesi europei. Al miglior film andrà l'Ulivo d'Oro. Ma saranno assegnati anche il Premio dpeciale della Giuria, il Premio per la Miglior Fotografia e il Premio per la Miglior Sceneggiatura. Ulteriori riconoscimenti saranno consegnati dalla giuria Fipresci e da quella Cineuropea. La direzione del Festival invece assegnerà un Premio di 5mila euro e agli spettatori spetterà la scelta per il Premio del Pubblico Lecce 2014. I giovani registi pugliesi di cortometraggi rientreranno invece nella sezione 'Puglia Show'. Concorreranno per il Premio Augustus Color e il Premio Centro Nazionale del Cortometraggio.

Il XV Festival del Cinema Europeo come di consueto allargherà il suo sguardo oltre il concorso. Le proiezioni si divideranno in diverse sezioni. Tra queste in particolare spiccano 'Cinema e realtà' che affronterà temi contemporanei  e 'Vetrina Centro Sperimentale di Cinematografia' che promuoverà le attività di rilievo della Fondazione. Tante inoltre saranno le iniziative e gli omaggi in programma. A cominciare da quello a Mario Bava che, a cent'anni dalla nascita, rivivrà attraverso dieci dei suoi capolavori. Alla figura del famoso cineasta saranno anche dedicati un incontro cui parteciperanno la figlia Elena, registi e critici e una mostra con manifesti, locandine e 'foto-busta' delle sue pellicole.

Arnoldo Foà, scomparso da tre mesi, sarà invece ricordato con l'anteprima di 'Pericolo di Vita', un recital tratto da un racconto inedito dell'artista. E in programma ci sarà anche la presentazione del volume 'Io sono il teatro' di Anna Procaccini, incentrato sul grande attore. Protagonisti di questa edizione pure Claudia Cardinale a cui il Festival dedicerà una rassegna di film e Marco Bellocchio che sarà presente con venticinque pellicole, un workshop aperto ai registi teatrali pugliesi e una mostra dei suoi dipinti giovanili. Una retrospettiva sarà dedicata anche al regista bosniaco Danis Tanovic di cui verranno proiettati tutti i lungometraggi. Mentre Pier Paolo Pasolini sarà ricordato con l'inaugurazione di una mostra e altre iniziative.

Il Festival presenterà poi alcuni eventi all'interno del penitenziario di Lecce. Tra questi un incontro su 'I milionari', nuovo film di Alessandro Piva con l'attore ed ex detenuto Slavatore Striano, la rappresentazione de 'L'alba' di Francesco Conquemani realizzato con i detenuti e operatori del carcere di Rebibbia, il docu-film di Caterina Gerardi 'Nella casa di Borgo San Nicola' e 'Sbarre', realizzato nel Nuovo complesso penitenziario di Firenze, a Sollicciano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre che un Festival nel Festival, all'interno di questa XV edizione si lascerà spazio alla V edizione del Premio Mario Verdone. Come ha rivelato in conferenza stampa Luca Verdone, i tre finalisti in lizza per la vittoria sono: 'Il Sud è niente' di Fabio Mollo, 'Zoran il mio nipote scemo' di Matteo Oleotto e 'Spaghetti Story' di Ciro De Caro. Non mancherà nemmeno il Premio Emidio Greco giunto alla seconda edizione e pensato per premiare il cortometraggio di un giovane autore italiano. A completare la manifestazione, approderanno nella città salentina tanti ospiti nazionali e internazionali con cui sarà possibile entrare in contatto diretto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento