Giovedì, 29 Luglio 2021
Cinema

Terzapagina. Lo Cascio, Veronesi e Vicari per l'Otranto Film Fund Festival

La quinta edizione della rassegna cinematografica otrantina conferma ospiti importanti: tre serate di incontri, proiezioni e dibattiti, dal 6 all'8 settembre nel segno delle produzioni internazionali realizzate sui territori

Gianni Amelio premiato nell'edizione 2012

OTRANTO - Luigi Lo Cascio, Giovanni Veronesi, Daniele Vicari: sono questi i nomi di attori e registi, protagonisti della quinta edizione di "Offf - Otranto Film Fund Festival". La manifestazione, in programma dal 6 all'8 settembre, è organizzata dall'amministrazione idruntina in collaborazione con la fondazione "Apulia Film Commission" e sotto la direzione artistica e organizzativa di Chiara Eleonora Coppola.

Tre serate di film, incontri e appuntamenti con registi, attori e critici di settore, per raccontare il rapporto tra cinema e territorio, attraverso le migliori produzioni internazionali realizzate con il sostegno di Film Fund Regionali e Film commission. Gli eventi della rassegna saranno ospitati nel castello aragonese e in Largo Porta Alfonsina: previsti workshop, dibattiti sul cinema, incontri culturali, proiezioni, educational tour e percorsi esperienziali.

Anche per l’edizione 2013 si riconferma l’assegnazione del Premio Cinema e territori attribuito all'opera cinematografica che meglio ha documentato il rapporto tra cinema e storia culturale, sociale, politica ed economica dei territori cui fa riferimento.

Questo il programma completo: venerdì 6 settembre, alle 18, presso il castello aragonese (sala triangolare), il workshop sul ruolo del cinema e delle Film Commission nelle strategie di sviluppo locale e di cooperazione culturale. Alle 20, presso Largo Porta Alfonsina, il Premio Cinema e Territori 2013 a Luigi Lo Cascio  per “La città ideale” (2012) vincitore del premio “Vittorio De Sica” per la miglior opera prima, del Premio della critica ai Rencontres du Cinéma Italien de Toulouse  e del Premio Arca CinemaGiovani per il miglior film italiano alla Biennale di Venezia 2012.

Alle 22.30, per la sezione "short films & documentaries", l'incontro con il regista Paolo Pisanelli e l’attore Michele Riondino che presentano il progetto "Buongiorno Taranto", l’idea di un documentario che racconta tensioni e passioni di una città immersa in una nuvola di smog prodotta dagli altoforni dell’Ilva, il più grande stabilimento siderurgico d’Europa. Alle 23, per la sezione "European Landscape", il produttore George Poulidis introduce il cortometraggio "Le lacrime della democrazia" (2013) di Adriano Foraggio, realizzato con il sostegno della Comunità ellenica di Napoli e della Campania, e che rappresenta un video di protesta per la chiusura della radiotelevisione pubblica Ellenica, l’Ert, un messaggio di solidarietà e di sostegno dai Greci e filelleni di Napoli e dell’Italia.

Sabato 7 settembre, esperienza innovativa in mattinata con il percorso esperienziale dell’"Offf Movie tour", itinerario ciclo-cine-turistico attraverso le più suggestive location cinematografiche della Terra d’Otranto, in collaborazione con l’associazione Salento Bicitour (partenza ore 9 da Largo Porta Alfonsina-Otranto, obbligatoria la prenotazione ai numeri 346-0862717 e 392 1144073).

Alle 21.30, in Largo Porta Alfonsina, il regista Daniele Vicari e il produttore Ilir Butka presenteranno il film ‘La nave dolce’ (2012) una produzione italo-albanese, realizzata con il sostegno Apulia Film Commission e presentata alla 69esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.  

Domenica 8 settembre, serata conclusiva della rassegna, che si apre alle 18, presso il castello aragonese (Sala triangolare) con l’omaggio della città di Otranto al regista Giovanni Veronesi che dialogherà con Giovanni Albanese (regista e artista) sull’evoluzione della commedia italiana. Veronesi ha scelto la città di Otranto come set cinematografico per alcune riprese del film "Una donna per Amico".La conferenza di presentazione-3

Alle 20, in Largo Porta Alfonsina, la proiezione del film La grande bellezza (2013) di Paolo Sorrentino una co-produzione italo-francese realizzata con il contributo della Roma Lazio Film Commission, della Regione Lazio e del MiBAC. Alle 22, per la sezione "short films & documentaries", la proiezione del documentario Slow Food Story (2013) di Stefano Sardo, realizzato con il sostegno del Piemonte Doc Film Fund e del MiBAC. La rassegna si conclude alle ore 23 con il concerto del gruppo Almoiraima. L'ingresso alla rassegna e agli eventi è libero.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Lo Cascio, Veronesi e Vicari per l'Otranto Film Fund Festival

LeccePrima è in caricamento