Martedì, 27 Luglio 2021
Eventi

"La previdenza complementare necessaria per garantire un tenore di vita adeguato"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Grande affluenza a Lecce per la giornata di approfondimento per orientare - nell'attuale sistema pensionistico italiano, più volte riformato - le scelte che i lavoratori del mondo della scuola devono fare per garantirsi una migliore pensione al termine della propria attività lavorativa.

Un momento di confronto, quello che si è appena concluso, organizzato dalla Cisl Scuola Puglia Basilicata e Inas Puglia sul tema della previdenza pubblica e della previdenza complementare (Espero).

Sono intervenuti a Lecce per l'Espero- Day

Gianna Guido, Segretaria Generale Cisl Scuola Lecce;

Roberto Calienno Segretario Generale Cisl Scuola Puglia Basilicata;

Giovanni Quagliarella responsabile Regionale Inas Cisl;

Maddalena Gissi della Segreteria Generale Usi Cisl Puglia Basilicata;

Rosa Mongillo Segretaria Nazionale Cisl Scuola.

La previdenza complementare assicura prestazioni che si aggiungono alle pensioni obbligatorie. Nasce dunque, per garantire a tutti i lavoratori, in particolare ai più giovani, un tenore di vita adeguato anche dopo il pensionamento.

La segretaria Cisl Scuola Lecce, Gianna Guido in apertura ha spiegato che "scegliere di aderire alla previdenza complementare Espero, significa far valere un proprio diritto contrattuale: un diritto che è in grado di offrire partecipazione, trasparenza e numerosi vantaggi. Il lavoratore matura prestazioni pensionistiche aggiuntive a quelle erogate dal sistema pensionistico pubblico (ex Inpdap)"

Costruire una pensione aggiuntiva a quella pubblica è ormai una necessità, soprattutto per i giovani lavoratori tra Banche, Compagnie di Assicurazione, Società d'Intermediazione Mobiliare (SIM) e Società di Gestione del Risparmio (SGR).

"Tutti i gestori hanno quindi un elevato livello di professionalità, il cui operato ha spiegato il segretario generale Cisl Scuola Puglia Basilicata Calienno, è sottoposto al controllo attraverso l'Assemblea dei delegati eletta direttamente da tutti gli iscritti"

Per questo in occasione del seminario, è stata presentata la lista dei candidati Cisl Scuola in cui sono presenti diversi rappresentanti della Puglia e della Basilicata e, precisamente : Gianna Guido (capolista), Francesco Basile e Madia De Crudis per la Puglia, Faustina Evangelista per la Basilicata. Il rinnovo dell'Assemblea avverrà con il voto del 28-29-30 aprile prossimi. Calienno, ha fatto presente l'importanza di partecipare al voto, scegliendo la lista della cisl scuola che agisce con trasparenza.

Rosa Mongillo della segreteria nazionale, ha illustrato il rendimento del Fondo scuola espero in questi anni, chiarendo che l'opportunità di aderire al fondo non è basata su opinioni personali ma sui dati che vengono forniti periodicamene.I fondi negoziali non hanno fini di lucro, non devono, quindi, generare ricavi per soggetti differenti dagli iscritti; possono beneficiare di economie di scala in relazione all'ampiezza del bacino dei destinatari e, hanno un forte potere contrattuale in sede di definizione dei rapporti contrattuali con i soggetti terzi fornitori di servizi e pertanto riescono ad ottenere condizioni particolarmente vantaggiose.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La previdenza complementare necessaria per garantire un tenore di vita adeguato"

LeccePrima è in caricamento