rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Eventi

Città e design for all: via ai dialoghi online di “Abílita”, per la rigenerazione urbana

"Reggio Emilia città senza barriere" e "Laboratorio comunale per l’accessibilità" di Lecce saranno i protagonisti del primo incontro dell'iniziativa. Ecco cosa sapere sull'evento

LECCE - Progettare la città in ottica olistica e inclusiva: si parlerà di questo oggi, martedì 22 marzo alle ore 18:00, nel primo dei quattro dialoghi online (piattaforma Meet) di “Abílita”, il  progetto di rigenerazione urbana e sociale in chiave di accessibilità dei Comuni di Andrano e Diso in partnership con l’ente Parco Otranto-Santa Maria di Leuca e il supporto del gruppo tecnico di Città Fertile, presentato lo scorso 12 marzo.

Il primo incontro, aperto al pubblico e ai tecnici del settore, vedrà dialogare l’architetto Marta Andrei, componente del gruppo di progettazione “Reggio Emilia Città senza Barriere”, con l’architetto Francesca Raimondi e il sociologo Giuseppe Gaballo del “Laboratorio Comunale per l’Accessibilità” del Comune di Lecce, due esperienze, una di carattere nazionale e una di carattere locale, che lavorano per rendere le città fruibili e accessibili da tutti, con particolare attenzione alle categorie più fragili.

“Reggio Emilia Città senza Barriere” è un progetto nato nel 2014, attraverso un percorso partecipato che ha coinvolto enti, associazioni, ragazzi e famiglie, con l’intento di realizzare un nuovo modo di pensare la città, per e con le disabilità, puntando al superamento delle barriere sia fisiche sia culturali che ostacolano la piena fruizione degli spazi pubblici e che ha reso la città emiliana  un Comune pilota in termini di accessibilità nel panorama nazionale.

Il “Laboratorio Urbano Accessibilità” del Comune di Lecce è una struttura tecnico amministrativa, nata a fine 2021, composta da un team di architetti e sociologi, con lo specifico compito di supportare e sovrintendere alle politiche pubbliche in termini di accessibilità degli spazi e dei servizi del territorio.

I dialoghi di “Abílita. Sistema diffuso sport e turismo accessibili” sono la prima tappa di un percorso partecipato e aperto e sono immaginati come uno spazio di confronto e contaminazione tra le buone pratiche che si muovono a livello nazionale e locale per rendere i territori accessibili e inclusivi, sotto diversi aspetti.

Dopo il tema del Design for all, principio introdotto nel 2004 dalla Dichiarazione di Stoccolma e inteso come il design per la diversità umana, l'inclusione sociale e l'uguaglianza, nei prossimi Dialoghi si parlerà di Turismo Accessibile, Sport Accessibile e Gestione e Innovazione Sociale. 

Tutti gli appuntamenti del Progetto “Abílita. Sistema diffuso sport e turismo accessibili” sono consultabili sulle pagine facebook e instagram di Progetto: @progetto.abilita

Il primo Dialogo sarà trasmesso su piattaforma Meet collegandosi a meet.google.com/eko-mdro-jtk 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città e design for all: via ai dialoghi online di “Abílita”, per la rigenerazione urbana

LeccePrima è in caricamento