rotate-mobile
Concerti Centro

Al festival organistico salentino l'Ensemble accademia ducale

In programma opere di raro ascolto, domenica 15 ottobre alla Basilica di Santa Croce di Lecce

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

LECCE - L’Ensemble Accademia Ducale è protagonista del prossimo appuntamento con il Festival Organistico del Salento, previsto per domenica 15 ottobre, alle ore 20.00, nella Basilica di Santa Croce di Lecce. L’Ensemble lucano, a geometria variabile, comprende musicisti con eccellente esperienza cameristica e orchestrale, la cui formazione è arricchita da esperienze artistiche internazionali.

Per l’occasione è composto da Erminia Nigro (Clarinetto), Marco Coviello (Fagotto), Tiziana Malagnini (Corno), Francesca Cicolecchia (Violino I), Giuseppe Giugliano (Viola), Vito Stano (Violoncello), Giuseppe D'Amico (Contrabbasso). Alla Basilica di Santa Croce, l’Ensemble si esibirà in brani di rarissimo ascolto. In programma c’è il “Settimino in Mib maggiore per fiati ed archi op. 20” di Ludwig van Beethoven, capolavoro della storia della musica. Il Settimino è l’opera più compiuta del primo Beethoven, l’atmosfera è infatti quella delle Serenate e dei Divertimenti settecenteschi nella formula più disimpegnata e di piacevole passatempo destinata agli ambienti nobili ed elevati della Vienna imperiale.

Il brano, intitolato all’imperatrice Maria Teresa, fu eseguito per la prima volta, in forma privata, il 2 aprile 1800 al Palazzo Schwarzenber di Vienna con clamoroso successo. Il FOS, nelle numerose tappe del suo percorso itinerante, invita a suonare grandi musicisti provenienti dall’Italia e dall’estero con il duplice intento di contribuire alla crescita della fruizione musicale e nel contempo di valorizzare gli organi storici esistenti sul territorio salentino, nonché i luoghi di culto dove si sposta, che costituiscono importanti beni del patrimonio culturale nazionale. Il FOS è cofinanziato dal Ministero della Cultura (FUS) e dalla Regione Puglia, col patrocinio del Conservatorio Tito Schipa di Lecce e di Unisalento nonché di tutte le Diocesi leccesi. Sponsor Caroli Hotels, IG Forniture e Alta Energia. Tutti i concerti sono ad ingresso libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al festival organistico salentino l'Ensemble accademia ducale

LeccePrima è in caricamento