Sabato, 19 Giugno 2021
Concerti

Festival del XVIII secolo e Maggio Salentino

Un ospite di eccezione protagonista a Gallipoli presso il Teatro Garibaldi: il pianista Roberto Corlianò

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Un ospite di eccezione sarà protagonista dell' evento promosso dal Maggio Salentino e dal Festival del XVIII Secolo previsto a Gallipoli domenica 17 Maggio 2015 alle ore 19.30 presso il Teatro Garibaldi nel cuore del centro storico di questa splendida cittadina.

Sarà il pianista Roberto Corlianò a condurre la serata dal titolo L'universale attrattiva del teatro d'opera. Il programma è infatti ispirato al teatro ed alla sua drammaticità principalmente per la presenza di alcune composizioni appositamente nate per le scene, come l'operetta "Il pipistrello" di Strauss o il "Mosè" di Rossini o lo stesso "Coriolano" di Beethoven, intermezzo musicale per un dramma teatrale. Di questi lavori Corlianò, pianista creativo e virtuosisticamente spumeggiante, presenta delle parafrasi esaltanti e di estrema difficoltà esecutiva. A completamento del programma la drammaticissima sonata in do minore K 457 di Mozart composizione colma di contrasti e tensioni "sceniche" e la piacevole sorpresa del noto valzer di Strauss "Sul Bel Danubio blu" in versione virtuosistica, colonna sonora per tutti noi di un immaginario scenografico ben definito da innumerevoli film sul mondo degli Asburgo.

Programma

MOZART: SONATA IN DO MINORE K 457

BEETHOVEN/CORLIANO': CORIOLANO - OUVERTURE OP. 62

THALBERG: FANTASIA DI BRAVURA SUL "MOSE'" DI G.ROSSINI

STRAUSS/CORLIANO': PARAFRASI SUL "BEL DANUBIO BLU"

STRAUSS/CORLIANO': PARAFRASI SULL' OUVERTURE DEL "PIPISTRELLO"

Ingresso libero

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival del XVIII secolo e Maggio Salentino

LeccePrima è in caricamento