Notte della Taranta a Ugento

A Ugento arriva la quinta tappa del festival itinerante “La Notte della Taranta”, 7 agosto, sulla costa del Mar Ionio

Il Festival itinerante “La Notte della Taranta”  fa tappa 7 agosto sulla costa del Mar Ionio, a Ugento, cittadina  a pochi passi dal mare dove anche i tanti turisti presenti potranno vivere un'esperienza molto particolare  e conoscere  più  da vicino le tradizioni del nostro territorio.  

Si inizierà alle ore 19 in Piazza San Vincenzo con il laboratorio di pizzica e tamburello, che permetterà a tutti i partecipanti di conoscere le basi della pizzica-pizzica e le tecniche per suonare il tamburello. Entrambi gratuiti, il laboratorio di pizzica è aperto a tutti, mentre per il laboratorio del tamburello, oltre ad essere muniti di strumento, è prevista una prenotazione per un numero max di 30 persone. Per prenotare chiamare il 324 059411.

Il laboratorio è curato dai danzatori del Corpo di ballo de “La Notte della Taranta”: Stefano Campagna, Marco Martano, Lucia Scarabino e Serena Pellegrino.

Per i concerti di Altra Tela alle ore 21 Piazza Marchesi di Ugento ospiterà La Vestesène, una formazione artistica nata nel 2016 con lo scopo di promuovere e diffondere la tradizione della tarantella garganica tramandata oralmente dai pastori dello sperone d’Italia che pone l’accento sulle melodie, cantando i racconti di vita e il lavoro degli stessi pastori.

In soli tre anni di attività La Vestesène ha portato la tarantella garganica in giro per tutta la Puglia e ha varcato i confini regionali partecipando  alla rassegna I Padri del Folklore di Ravenna. La formazione comprende il maestro Giovanni Delle Fave (fisarmonica), Antonio Mandunzio (chitarra e voce), Maria Villani (violino), Luca Bosco (tamburello e pad), Carmen De Ronzo (voce), Lucrezia Laprocina (voce). I danzatori sono: Antonio Russo, Simona Russo, Costantina Coco, Marianna Cota, Clara Cota, Carmelina di Giovanni, Carmen Ciuffreda.

Per il concerto Ragnatela alle ore 22 si festeggerà un compleanno importante in Piazza Vincenzo: il trentennale di attività  degli Alla Bua che per l'occasione si esibiranno con l’Orchestra Terra del Sole.  Il gruppo Alla Bua nasce nel 1990 dalle esperienze più tradizionali della cultura musicale salentina. I sei componenti del gruppo, Fiore Maggiulli (tamburello), Francesco Coluccia (fisarmonica), Emanuele Massafra (violino), Dario Marti (chitarra), Gigi Toma (voce) e Irene Toma (oboe), festeggeranno i 30 anni di attività  in uno spettacolo unico con l’Orchestra Terra del Sole, una compagine che nei suoi dieci anni di attività ha portato in scena programmi musicali di musica classica, jazz, tango, colonne sonore, lirica, world music e brani inediti. Le musiche verranno eseguite nelle originali trascrizioni del pianista e compositore Enrico Tricarico, direttore artistico dell’Orchestra Terra del Sole. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

Torna su
LeccePrima è in caricamento