Venerdì, 24 Settembre 2021
Concerti Melpignano

La Notte della Taranta avanza il suo confine musicale con il ritmo dell'America Latina

Presentato a Roma il maestro concertatore dell'evento che, come ogni anno, chiuderà a Melpignano il festival itinerante in programma dal 4 al 22 agosto. Non sono stati ancora definiti gli ospiti italiani e stranieri, Manera assicura: "Non deluderemo le aspettative"

ROMA – E’ stata presentata a Roma, presso la sede della stampa estera, la 18esima edizione de La Notte della Taranta, alla presenza di Phil Manzanera, noto in tutto il mondo come chitarrista dei Roxy Music e produttore di successo, nel caso dell’ultimo album dei Pink Floyd, The Endless River. L’artista è infatti stato scelto come il maestro concertatore del concerto finale che chiuderà, come ogni anno nella piazza del convento degli Agostiniani a Melpignano, il festival itinerante di musica popolare, in programma dal 4 al 22 agosto.

E si può già dire che la prossima sarà una delle edizioni più estreme, all’insegna della contaminazione con ritmi e sonorità – quelle latino americane - che fino ad oggi erano rimaste inesplorate nella pur disinvolta apertura a culture musicali diverse dal repertorio tradizionale salentino. Il dibattito tra “puristi” e “sperimentatori” può dunque iniziare.

Da parte sua l’artista britannico, di madre colombiana e con ascendenze italiane come evidente dal cognome, ha promesso scintille: “Il mio obiettivo – ha dichiarato in conferenza - sarà quello di  rivisitare le canzoni tradizionali, proiettandole in un contesto moderno, mettendo insieme la pizzica con il latino americano. Sono rimasto letteralmente affascinato ed  incantato dal ritmo ipnotico della pizzica. Per questo ho accolto senza indugio e con grande entusiasmo l’invito della fondazione La Notte della Taranta”.

Massimo riserbo, invece sugli ospiti di caratura nazionale e internazionale che saranno ospiti della 18esima edizione: “Grazie a Phil Manzanera  - ha spiegato Massimo Manera, presidente della fondazione - siamo in contatto con grandissimi personaggi della scena mondiale. Non deluderemo le aspettative dei tantissimi appassionati che ci seguono con sempre maggiore affetto e attenzione”.

Alla conferenza stampa di presentazione ha partecipato anche l'assessore regionale alla Cultura, al Turismo e al Mediterraneo, Silivia Godelli, ma a fare gli onori di casa è stato il governatore Nichi Vendola: “Il repertorio della pizzica - ha commentato - è un pentagramma aperto che trasmette oltre i confini l’identità della Puglia come dono e non come chiusura”. Manzanera sarà domani mattina a Melpignano per incontrare i cronisti salentini. Con lui anche uno degli ultimi cantori viventi del repertorio tradizionale, Giovanni Avantaggiato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Notte della Taranta avanza il suo confine musicale con il ritmo dell'America Latina

LeccePrima è in caricamento