"Sparpaiati festival”: la cultura si riappropria dei luoghi

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 31/07/2020 al 18/08/2020
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Gratis
  • Altre Informazioni

"Sparpaiati festival”, la cultura si riappropria dei luoghi: laboratori e artisti famosi nelle piccole comunità del Salento

C’è ancora tempo per iscriversi ad alcuni dei laboratori organizzati da Arci Lecce, nel periodo compreso tra luglio e agosto: al termine del percorso, gratuito e aperto a tutti, sono previsti anche cinque eventi finali, uno per ogni comune coinvolto: Caprarica di Lecce, Castrignano del Capo, Castrignano de’ Greci, Lequile e Patù

Dilata e aumenta gli spazi d’azione, li “sparpaia” ma per creare unità: la cultura non si ferma. Anzi, si riappropria dei luoghi, ripensa il territorio e riparte da laboratori gratuiti nelle piccole comunità del Salento: piccoli comuni al di sotto dei 5mila abitanti, ormai noti per il senso di accoglienza, apertura solidale e per i prestigiosi edifici messi a disposizione delle iniziative dello “Sparpaiati festival”. Ci sono infatti ancora pochi giorni di tempo per iscriversi ai laboratori artistici, gratuiti e aperti a tutti, organizzati da Arci Lecce. Un gruppo di artisti terrà delle speciali lezioni fra antichi palazzi, scuderie, torri e giardini.

Siamo partiti dalla necessità di non fermare le iniziative culturali, ma di utilizzare questo strano periodo in maniera fruttuosa. Da troppi anni il Salento è terra del mordi e fuggi: eventi belli, ma che lasciano ben poco su un territorio che, anzi, si è adeguato a una forma di utilizzo dei luoghi poco organico alla vera natura della cultura, della memoria degli stessi. Cinque paesi, con meno di 5mila abitanti e una storia importante alle spalle, che ancora non si sono ancora dati completamente al turismo consumistico, ma che conservano gelosamente i propri ricordi e abitudini. Vorremmo, con questa residenza artistica, far incontrare gli anziani, le famiglie, i giovani, i bambini perché ricostruiscano insieme la propria storia e ci parlino di futuro e si sviluppi poi una restituzione sotto forma di pièce teatrale, monologo, musica, incontro, scrittura, narrazione e poesia”, sono le dichiarazioni di Anna Caputo, presidente provinciale di Arci Lecce.

Il programma nei cinque Comuni coinvolti

Alcuni tra i cinque laboratori artistici, che prevedono in media un paio di appuntamenti settimanali, sono già stati avviati. Quello tenuto a Patù dal noto regista Fabrizio Saccomanno, su teatro e narrazione, è cominciato lo scorso 22 Giugno. Il 18 agosto, presso la Chiesetta di San Giovanni Battista (di fronte al prestigioso Monumento delle “Centopietre”), i partecipanti del corso si esibiranno in una restituzione delle nozioni apprese. Sarà invece il trombettista e bandista Cesare Dell’Anna, storico leader degli Opa Cupa, a tenere un corso sulla memoria musicale, a Caprarica di Lecce. A partire da lunedì 6 luglio infatti, presso la Masseria Stali, i cittadini potranno frequentare le lezioni, due volte a settimana, in attesa dell’evento finale: l’8 agosto, nella Scuderia della Famiglia Greco. A Lequile, l’artista ManuFunk, dal 3 luglio, ha avviato l’insegnamento delle nozioni su dj-set, strumenti e produzioni musicali ai curiosi della materia. Il laboratorio si svolgerà presso l’ex monastero delle Cappuccinelle. L’evento finale, nel quale è previsto anche un noto gruppo di “Pizzica”, è previsto per il 31 luglio.

Sarà poi Andrea Satta, pediatra e musicista del gruppo folk Têtes de bois, a coordinare il laboratori intitolato “Mamme narranti”. Dal 28 al 31 luglio, a Castrignano del Capo, mamme e piccoli potranno infatti iscriversi all’iniziativa che si concluderà nell’evento finale organizzato il primo agosto. Pochi giorni dopo infine, dal 3 al 7 agosto, presso il Palazzo baronale De Gualtieris a Castrignano de’ Greci, al via un originale laboratorio di musica e ballo, con gli artisti Mama Marjas e Don Ciccio. Nello stesso palazzo storico è anche in programma l’evento finale, nel quale gli “allievi” si esibiranno al pubblico: appuntamento da non perdere l’11 agosto.

I cinque eventi finali saranno accessibili tramite prenotazione, per garantire il pieno rispetto del distanziamento fisico e delle norme anti-contagio.

Per prenotazioni ai vari laboratori e ai rispettivi eventi finali, rivolgersi all’indirizzo: eventi@arcilecce.com

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Le lezioni gratuite online di “Daìmon: A scuola per restare”

    • Gratis
    • dal 18 novembre al 9 dicembre 2020
    • Online

I più visti

  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Venerdì Siria: sapori e profumi vegan dal Medio Oriente

    • dal 18 dicembre 2019 al 18 dicembre 2020
    • Agricola Samadhi
  • Inaugurazione della mostra Home Landscape di Level project

    • dal 24 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021
    • ex chiesa di San Francesco della Scarpa
  • La storia di Lecce si racconta attraverso i giornali salentini

    • dal 25 novembre al 25 dicembre 2020
    • Convitto “G. Palmieri”
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento