Martedì, 27 Luglio 2021
Concerti

Officina Zoè e Canzoniere Grecanico Salentino: due tappe da non perdere

Passa prima da Cutrofiano e poi, lunedì, da Calimera, il festival itinerante de La Notte della Taranta. Ad esibirsi, tra gli altri, due gruppi che continuano a fare la storia della musica popolare salentina. Sul palco anche Enza Pagliara

Gli Officina Zoè.

CUTROFIANO – Arriva il carico pesante. Senza nulla togliere ai gruppi che si sono esibiti sul palco del Festival della Notte della Taranta fino ad oggi e che continueranno a farlo fino alla tappa finale, quelli di oggi a Cutrofiano e di domani, a Calimera, saranno concerti che gli amanti del genere non possono perdersi.

Si esibiranno infatti gli Officina Zoè e il Canzoniere Grecanico Salentino, due formazioni storiche nel panorama della riproposta musicale del repertorio della tradizione salentina, con una lunga serie di esibizioni in giro per il mondo all’interno di rassegne e tournèe di alto livello, dal Giappone agli Stati Uniti. I gruppi si caratterizzano per un ricercato equilibrio tra fedeltà alla tradizione e sperimentazione di nuovi percorsi che non debordano mai in improvvisazione o commercializzazione di un patrimonio che attira, seduce e spesso confonde.

Gli Zoè saranno gli ultimi a suonare, in Piazza Municipio, a Cutrofiano, paese natale dell’indimenticato cantore Uccio Aloisi, scomparso il 20 ottobre del 2010. Prima di loro, a partire dalle 21.30, Masha Valentino e gli Sciamballà, che fonderanno commedia e musica, poi i Kalàscima che ripropongono brani delle diverse tradizioni musicale del Meridione.

enzaPAGLIARA-2Dalla stessa ora, ma domani, lunedì 19, a Calimera, i Tamburello Caffè, seguiti dalla eccellente Enza Pagliara (nella foto, a destra) che proporrà “Bona crianza”, un incontro con gli strumento tipici del repertorio bandistico. il fisarmonicista e compositore Antongiulio Galenadro, Redi Hasa violoncellista, nonché con Gianluca Longo mandolista presente con continuità sin dal primo lavoro discografico della cantante. Alessio Anzivino al basso tuba, Mario Grassi alle percussioni, Claudia De Ventura alla voce e Giorgio Distante alla tromba, completeranno l’organico sulla scena. La chiusura della tredicesima tappa toccherà al progetto “Canzoniere Grecanico Salentino in Puglia” che vedrà l’omonimo gruppo Rocco Capri Chiummarulo (voce), Pio Gravina (voce, chitarrabattente), Peppo Grassi (mandolino, mandoloncello), Redi Hasa (violoncello), Pietro Gioia (tromba), Carlo Gioia (sax baritono), Andrea Caracuta (danza).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Officina Zoè e Canzoniere Grecanico Salentino: due tappe da non perdere

LeccePrima è in caricamento