Domenica, 25 Luglio 2021
Concerti

Terzapagina. Dall'1 al 4 agosto l'ottava edizione del Locomotive Jazz Festival

Note d'autore sotto le stelle col ritorno della rassegna con la direzione artistica di Raffaele Casarano. Musica, attenzione al sociale e contest sui social per un evento che ha già due ospiti certi, Paolo Fresu e Rita Marcotulli

SOGLIANO CAVOUR - Note d'autore sotto le stelle nel cuore dell'estate salentina con il ritorno del "Locomotive Jazz Festival", rassegna curata dall’omonima associazione con la direzione artistica del sassofonista Raffaele Casarano, che si svolgerà dall’1 al 4 agosto prossimi a Sogliano Cavour.

Quattro intense serate nel fantastico mondo del jazz per l'ottava edizione che avrà come tema “Ma poi… il Jazz che senso ha?” e tante novità. Accanto, infatti, ai due progetti già partiti negli anni scorsi, “From Station to station” (dove il pubblico è protagonista e segue l’evento itinerante sul treno speciale messo a disposizione da Ferrovie Sud-Est) e “L’alba in Jazz”, live acustico che ospita in piena notte un grande nome della musica (nel 2012 è toccato a Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro), ce ne sarà un terzo tutto nuovo, “Il villaggio dei 5 sensi”.

Si tratta di un progetto realizzato col contributo della Regione Puglia, che darà una vetrina importante ad aziende virtuose del nostro territorio, che sposano la filosofia Locomotive. Diversi gli artisti e differenti le sorprese per un festival che, come d’abitudine, continua a guardare al sociale: la campagna di sensibilizzazione promossa dal festival in questo 2013 ferito si chiama “No abuse live” e vuole dire no ad ogni genere di violenza perpetrata ai danni delle donne.

Il programma inizia a prendere forma: fra gli ospiti, ci saranno il trombettista sardo Paolo Fresu e Rita Marcotulli. Legato da profonda amicizia con Casarano, del quale sta producendo con la propria etichetta discografica Tuk Music l’album in uscita in autunno, intitolato “Noè”, Fresu, oggi uno dei più apprezzati jazzisti europei (il suono della sua tromba è spesso paragonato a quello di Miles Davis) –, sarà il testimonial del festival e torna nel Salento dopo aver condiviso con il Locomotive anche il progetto di omaggio a Lucio Dalla e Fabrizio De Andrè, portato in scena lo scorso dicembre al Livello 11/8. 

Sarà, invece, ospite per la prima volta del LJF la Marcotulli, compositrice e pianista di musica jazz che vanta collaborazioni con i più grandi da Chat Baker a Pat Metheny. Recentemente ha scritto la colonna sonora del film di Rocco Papaleo, “Basilicata coast to coast”, lavoro per il quale ha vinto numerosi premi, fra i quali il David di Donatello come miglior musicista nel 2011, prima donna in assoluto ad aggiudicarselo.

Nel frattempo, è partito sui social il contest legato al LJF 2013. Si può inviare una foto, un pensiero, un breve video a locomotive@locomotivejazzfestival.it sul senso del jazz per chi scrive o pubblicarlo su Facebook, Instagram o Twitter con l’hashtag #chesensoha. Sarà un modo coinvolgente e non privo di sorprese per entrare nello spirito di questa edizione del Locomotive da protagonisti.

Infoline: www.locomotivejazzfestival.it locomotive@locomotivejazzfestival.it

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terzapagina. Dall'1 al 4 agosto l'ottava edizione del Locomotive Jazz Festival

LeccePrima è in caricamento