Eventi

Concorso Georientiamoci

Assegnate 50 borse di studio offerte dalla Fondazione geometri italiani: le scuole della Puglia quelle con più partecipanti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Sono state assegnate cinquanta borse di studio a altrettanti ragazzi iscritti al primo anno dell'Istituto Cat - Geometri, nell'ambito del concorso del progetto Georientiamoci istituito dalla Fondazione Geometri Italiani. La commissione ha valutato 351 elaborati provenienti da tutta Italia.

Per la regione Puglia, i vincitori sono Marco Sgaramella, studente dell'ITG "P. L. Nervi" di Barletta con il video dal titolo "Io, Geometra 2.0 Marco Sgaramella", Laura Fiume, studentessa dell'IISS "Pinto-Anelli" di Castellana Grotte con l'immagine "Rinforzare, restaurare senza rovinare", Vittorio Davide Stelluto, studente dell'ITET "Vittorio Emanuele III" di Lucera con il racconto "La mia scelta" e Giacomo Filippo Tarantino, studente dell'ITG "E. Vanoni" di Nardò con il video "Il motivo per il quale ho scelto questa scuola".

Il concorso era iniziato lo scorso anno scolastico tra gli studenti della terza media intenzionati a frequentare il percorso di studio che consente di accedere alla professione di geometra. I ragazzi dovevano presentare un lavoro, in immagini o testo, nel quale esprimevano la loro visione del futuro nella professione che avevano scelto.

La commissione era composta da rappresentanti della Fondazione Geometri Italiani, del ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, di Ellesse Edu e Diesis Group.

Il valore delle borse di studio per l'acquisto di libri e materiali è complessivamente di 12.500 Euro.

Interessante notare il crescente numero di donne che sta scegliendo la carriera di geometra
: un terzo dei partecipanti al concorso sono infatti ragazze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LeccePrima è in caricamento