Domenica, 19 Settembre 2021
Cultura Martano

A Martano la "Notte Bianca" con la Municipale Balcanica

Sabato 18 luglio a Martano va in scena la terza edizione della Notte Bianca organizzata da l´A.S.D. Pro Loco Apigliani Martano, in collaborazione con il Comune di Martano e Radio Salentina

municipalebalcanica-promofoto

Sabato 18 luglio a Martano va in scena la terza edizione della Notte Bianca organizzata da l´A.S.D. Pro Loco Apigliani Martano, in collaborazione con il Comune di Martano e Radio Salentina. Il programma prende il via alle ore 18.30 con la consueta gara podistica "MartanoCorre". Dieci km per le vie di Martano, con una grande partecipazione di atleti provenienti da tutta la regione. La corsa rientra nel circuito provinciale "Saleno FaceSport" ed è valevole Fidal. Dalle ore 21.00 su Largo Pozzelle spazio ai bambini con Ludobus, area attrezzata giochi, campi di minivolley e tanto divertimento con i più piccoli, a cura dell'associazione "Il dado" di Calimera e Scatafascio Crepes. Martano sarà inoltre invasa da artisti di strada per far divertire il pubblico dei piccoli e dei più grandi.

Alle ore 22.00 nella Villa Comunale, a cura di Mirror Pub e Meeting, si esibiranno "I Paipers", cover band beat italiano anni 60, che prendono il nome dallo storico club di Roma "Piper", pista di lancio per i nuovi talenti nell´Italia degli anni 60. Il repertorio il juke-box di quegli anni: Bambina Sola, Obladì Obladà, Ragazzo Triste, Sono Bugiardo, Ragazzo di Strada, Lady Madonna, ecc. Sempre dalle 22.00 in Piazza Caduti spazio ai Blu Cianfano, a cura di Ego's Abbigliamento. Il Progetto musicale nasce dall'idea del chitarrista Maurizio Cianfano, di far rivivere, con nuovi arrangiamenti, alcuni capolavori della canzone d'autore italiana, della musica rock, e del jazz contemporaneo internazionale. Senza trascurare la composizione e la creatività, quindi brani di propria composizione. Il lavoro di ricerca tende a considerare la cultura afroamericana fondamentale, sia del nord, che del sud America, determinante per le notevoli influenze nella evoluzione della musica moderna: il blues, il funk, il rock, le diverse interpretazioni del nu jazz, l'acidjazz, tutto confluisce in un sound personalissimo raffinato e accattivante, in una magica atmosfera di libertà esecutiva, di energia mediterranea e salentina.

Dalle 23.00 sul palco principale in Piazza Assunta si esibiranno i Flyswatter, giovanissimo gruppo salentino, e a seguire la Municipale Balcanica, un'esplosione di suoni e ritmi folk e zigani che faranno ballare la piazza fino a tardi. In chiusura Pull Up Reggae Dance Hall, selezione a cura del programma radiofonico "Pull up!", condurrà il popolo della notte fino a notte fonda. Municipale Balcanica è nata nel 2003, e dopo una consistente attività live pubblica il suo primo disco nel 2005 con l'etichetta italiana Ethnoworld. L'album di debutto è "Fòua", nel quale la MB avvia una vivace e profonda sintesi tra le sonorità Tzigane, Klezmer e Yiddish dell'Est Europa e quelle più radicali e calde della sua terra d'origine, la Puglia, nel Sud Italia. Il disco diventa subito conosciutissimo non solo in Italia ma anche e soprattutto all'estero dove le reinterpretazioni di alcuni celebri pezzi della tradizione yiddish hanno reso la Municipale una nuova realtà della scena internazionale della world music. La stessa prestigiosa rivista internazionale Folk World, valuterà l' "Hava Nagila" della MB come "una delle migliori interpretazioni ascoltate tra le migliaia degli ultimi trent'anni". L'approccio alle antiche melodie è originale e distintivo, perché ciascun componente possiede una formazione e una cultura musicale molto personale e tutt'altro che omogenea rispetto agli altri.

L'intera sezione dei fiati della M.B., ad esempio, ha iniziato la sua esperienza musicale nella tradizionale banda del paese d'origine, ecco perché la sua espressività è così potente e vivida nelle canzoni tradizionali dell'Est, ed esplode in maniera passionale negli A-solo inclusi nei nuovi arrangiamenti. Allo stesso modo la sezione ritmica ha dato nuova solidità ai brani, supportando questo modo trascinante e incisivo di suonare antiche melodie. Il risultato è sorprendente e compatto, e dà nuova espressione e nuovi significati alle canzoni. Così le influenze del rock, del jazz più libero e della sperimentazione sono coinvolte in melodie ora suadenti ed esotiche, ora frenetiche e folli. Nel 2006 la MB si assesta nella sua formazione definitiva, e continua ad accrescere la sua credibilità soprattutto grazie alle sue travolgenti prove dal vivo, entusiasmando sia i sofisticati festival Jazz che gli scatenati raduni Folk, tra Italia, Germania, Francia, Olanda, Bulgaria, Slovenia, Polonia con i patrocini degli Istituti italiani di Cultura e dell´Unione europea. Nel 2008, evolvendo il suo suono senza snaturarsi, la Municipale Balcanica pubblica Road To Damascus per l'etichetta Felmay, un prodotto fatto di pochi, irrinunciabili, brani tradizionali e tanti altri pezzi originali, alcuni più radicati e dal sapore classico, altri che hanno la forma più coraggiosa della sperimentazione.


"Pull up!" è un programma radiofonico dedicato al reggae che va in onda ogni giovedì alle 21.00 su Radio Salentina. A cura di Rankin Lele, PapaLeu, Marina, Petra de Sule Sound System e tanti altri, è una vera e propria dancehall in diretta. Ormai punto di riferimento nel panorama reggae, è consolidata come trasmissione ma anche come momento di promozione di dischi e concerti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Martano la "Notte Bianca" con la Municipale Balcanica

LeccePrima è in caricamento