Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cultura

A Racale, Chiara Lorenzoni ospite de "I Flashbook del Festival dell'ascolto"

È partito domenica il primo appuntamento del terzo progetto di "Verba Volant", l’ambizioso progetto culturale ideato e proposto dalla neonata Polybyus/associazione culturale a km0 con il patrocinato e la collaborazione del Comune

RACALE - È partito domenica scorsa il primo appuntamento con “I Flashbook del Festival dell'Ascolto", il terzo progetto di Verba Volant, l’ambizioso progetto culturale ideato e proposto dalla neonata Polybyus/associazione culturale a km0 con il patrocinato e la collaborazione col Comune di Racale.

Chi l'ha detto che ai bambini si può leggere solo la sera, prima di andare a dormire? Si può leggere sempre, in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo! Molto meglio se su una bella Piazza al tramonto. I Flashbook sono degli incontri di lettura "dal basso", un modo nuovo ed originale di avvicinare bambini e genitori al mondo dei libri, attraverso la letture di favole e racconti.

L’idea originale sta però nel fatto che le autrici si fanno esse stesse lettrici per i bambini delle proprie favole, dei racconti che esse hanno immaginato e scritto: un modo ancora più “intimo” per far entrare i bambini all’interno della storia letta, ma anche l’opportunità per i genitori di confrontarsi con le autrici dei libri. Il secondo Flashbook, dopo quello tenuto da Tiziana Cazzato, vedrà protagonista in veste di narratrice la scrittrice Chiara Lorenzoni che leggerà domenica 12 maggio, alle ore 18.30 – nella rassegna dedicata ai piccoli lettori del Festival dell'Ascolto -  il suo ultimo lavoro letterario dal titolo "Romeo Mozartin e la frutta Candit ", Edt editore.

La passione di Romeo Mozartin è così travolgente da fargli perdere il contatto con la realtà e trasformare in abitudine anche le azioni più stravaganti: lo sfegatato musicista non esce di casa da 23 anni e fa perfino la pipì a tempo! Il Signor Topazio è il suo vicino. Ama alla follia i suoi alberi da frutta e detesta la musica. E la detesta ancora di più da quando le note musicali di Mozartin gli invadono il frutteto e danneggiano il raccolto.

Per lui il suono è frastuono e la melodia robetta da signorine. Un rapporto di vicinato davvero faticoso, ma che un evento inaspettato trasformerà in piacevole convivenza. Attraverso la spassosa esasperazione di due passioni, all'apparenza inconciliabili, Chiara Lorenzoni testimonia come la condivisione sia la migliore fonte di successo: in seguito alla rappacificazione, il Signor Topazio diventa il primo coltivatore al mondo di alberi di frutta canterina! I delicati e intensi pastelli di Francesca Vignaga inquadrano le buffe controversie in uno scenario che incanta il lettore.

La pagina è un quadro, il libro è una galleria. Con abilità le note paesaggistiche vengono mescolate

a quelle musicali creando un'atmosfera calda e rassicurante. E in maniera singolare la riproduzione grafica delle note rende le loro caratteristiche sonore animandole e facendole diventare protagoniste attive della storia: le note più leggere dell'arpa s'impigliano tra i rami, quelle puntute del violino s'infilzano nei tronchi, quelle roventi della chitarra elettrica trafiggono le mele e le arrostiscono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Racale, Chiara Lorenzoni ospite de "I Flashbook del Festival dell'ascolto"

LeccePrima è in caricamento