"Al di qua delle palpebre" di Roberto Shambhu

Domenica 8 aprile 2018, alle ore 18.00,nella fantastica cornice della Casa Degli Artisti, nella Galleria Permanente dell'artista Giorgio De Cesario, avrà luogo la presentazione dell’ultimo libro di Roberto Shambhu"Al di qua delle Palpebre", un'opera che spinge convintamente lo sguardo oltre le nebule superstiziali di un “blasfemo” e tardivo Occidente, ancor memore, forse, dell'opposizione anatemica di Isidoro che, nel De tentamentis somniorum, bollava l'Arte del sognatore col contrassegno infamante di demonibus.

Mistero mai compiutamente affrontato dalla Scienza che, ben lungi da ogni azzardo speculativo, riduce la sua indagine alle sole funzionalitàpsicofisiologiche. La ragione è che sogniamo tutti, perciò l’ampollosità perlocutoria di certe argomentazioni, fa arricciare il muso come il limone la bocca di un bambino. L'esperienza del sogno lucido, mai dismessa in Oriente, tornata alle nostre latitudini grazie agli interventi di Frederik van Eeden, poi di Stephen LaBerge, necessitava tuttavia di ulteriori apporti, di nuove connotazioni modali.

Stralciato dalla prefazione dello scrittore Stefano Delacroix

Così, l'editore Stefano Donno, ci parla del libro di Shambhu:
Credo che l'opera di Shambhu colmi il vuoto teoretico creatosi tra divieti e imbarazzi e, soprattutto, si costituisca come una prassi vera e propria,
una modalità di azione consapevole nella dimensione disincarnata del sogno. Roberto Shambhu è uno che va dritto alla meta, operando una mirabile
sintesi tra segno ed immagine. Sono sue anche le pregevoli illustrazioni contenute nel volume, utili ad una ulteriore estensione – laddove le
parole hanno esaurito il senso – e l'archetipo, gerarchicamente più potente, alimenta le escursioni ultratemporali e sovraspaziali nei circuiti
labirintici del sogno.
Un volume che promette una certa complessità, che spesso ritroviamo nei sogni stessi, ma che potrebbe avere il merito di darci le spiegazioni che cerchiamo.
Se la curiosità e la voglia di capirci di più vi stuzzica, forse questo potrebbe essere il libro giusto.

L'autore
Roberto Shambhu è nato a Taranto il 9 agosto 1960. Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Bologna. Il suo percorso di ricerca e
sperimentazioni pittoriche si snoda prevalentemente attraverso ambiti riconducibili all’esoterismo. Approda al Bodysmo sul finire degli anni ottanta.
Nel 2013 fonda il gruppo “Onironauti in Puglia”, finalizzato alla sperimentazione, attraverso l'impianto di laboratori pittografici, di procedure
e tecniche artistiche che favoriscano l'insorgenza della lucidità durante il sogno.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • UniSalento: seminari filosofici sul Medioevo

    • Gratis
    • dal 15 aprile al 27 maggio 2021
    • UniSalento
  • "Armoniosamente" condotto da Giovanna Politi

    • Gratis
    • dal 3 febbraio al 5 maggio 2021
    • Radio Onenonsolosuoni
  • Filosofia come sapere comunicativo: il laboratorio di UniSalento

    • Gratis
    • dal 30 aprile al 21 maggio 2021
    • UniSalento

I più visti

  • "Otràntu": il videoclip di Anna Sabato

    • Gratis
    • dal 5 aprile al 31 dicembre 2021
    • https://youtu.be/lNJwqaGv7tA
  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • “I mestieri del cinema” nell’Istituto Tecnico Antonietta De Pace

    • Gratis
    • dal 1 marzo al 28 maggio 2021
    • Istituto Tecnico Professionale Antonietta De Pace
  • Laboratorio teatro e benessere

    • dal 30 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Centro sociale viale Roma
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccePrima è in caricamento