Domenica, 25 Luglio 2021
Cultura

Alle Costantine di Casamassella, “DanzaVacanza” organizza la Festa Scozzese

Nella frazione di Uggiano, sarà la fondazione ad inaugurare lunedì 27 agosto la rassegna organizzata dall'associazione culturale, presieduta da Fabio Mollica. Ospite dell'occasione il piper professionista, Pietro Malaguti

UGGIANO LA CHIESA - Sarà la Fondazione Le Costantine di Casamassella ad inaugurare lunedì 27 agosto l’edizione 2012 di DanzaVacanza, la rassegna organizzata dall’associazione culturale Società di Danza – presieduta da Fabio Mòllica e guidata in Puglia da Assunta Fanuli - che vede coinvolti per una settimana, dal 25 agosto al 1° settembre, danzatori italiani ed europei impegnati in “Gran Balli” ottocenteschi, in location d’atmosfera, con ricostruzioni fedeli di costumi d’epoca, carnet, valzer e contraddanze.

Quest’anno da non perdere la serata di danze scozzesi, che prenderà il via il 27 agosto alle ore 20.30 (ingresso libero) nel boschetto della tenuta Le Costantine di Casamassella, in un’atmosfera di festa campestre. Nella Festa Scozzese danzatori italiani ed europei si esibiranno, in abiti tipici della Scozia, nelle danze popolari Scottish Country Dances, coinvolgendo gli spettatori in alcuni balli più semplici.

Ospite d’occasione Pietro Malaguti, esperto piper professionista e maestro di cornamusa scozzese dal 1975, che da Bologna si è spostato nel Salento per partecipare alla Festa. La serata è organizzata insieme alla Fondazione Le Costantine e la Pro Loco di Uggiano La Chiesa  e Casamassella: sarà possibile assaggiare cibi tradizionali  e birra scozzese (fornita dallo Skafé di Uggiano La Chiesa). La direzione artistica, dagli allestimenti alle coreografie, è di Assunta Fanuli, presidente del Circolo pugliese della Società di Danza, affiliata alla Royal Scottish Country Dance Society di Edimburgo.

La festa è l’occasione per godere, presso Le Costantine, della natura e dei sapori del Salento in una vera oasi di pace di 33 ettari a pochi chilometri da Otranto. Sarà possibile visitare anche il  laboratorio di tessitura con antichi telai a quattro licci e manufatti tessili bellissimi e la  mostra “Il Filo d’Oriente” dell’artista Milva Chemello, in esposizione fino al 31 agosto con oltre  50 lavori, tra dipinti a olio e sculture ispirate all’Estremo Oriente.

Fondata e diretta da Fabio Mòllica a Bologna nel 1991, la società di danza, ora presente in 28 città italiane e 12 città europee, è una federazione di associazioni presenti in tutta Italia. Scopo dell’associazione è lo studio, la diffusione e la pratica di danze storiche con particolare riferimento alle danze di società del XIX secolo (quadriglie, contraddanze, valzer, mazurka e polka) e la ricerca della tecnica artistica che nel XIX secolo ha reso tale sistema di danza particolarmente significativo, sia dal punto di vista artistico che sociale e non solo come divertimento di massa. Assunta Fanuli, che dirige il circolo pugliese della Società di Danza, tiene settimanalmente corsi di danza a Lecce, a Bari e seminari a cadenza annuale in Italia ed Europa, insieme a Mòllica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alle Costantine di Casamassella, “DanzaVacanza” organizza la Festa Scozzese

LeccePrima è in caricamento