"Animula" al Fondo Verri

Un treno che corre verso una destinazione ignota. Un libro
abbandonato su un sedile. Un regalo rifiutato,
una storia finita prima ancora di nascere, diventano un dono
che si moltiplica e porta il cambiamento nelle storie dei
passeggeri che leggeranno queste pagine.

Una magia che può accadere, se il libro è “Memorie di
Adriano” di Marguerite Yourcenar. Ognuno di questi “lettori
per caso” troverà un po’ di sé nelle parole di un imperatore
lontano nel tempo, ma incredibilmente vicino ai propri
pensieri e interrogativi, alle proprie paure e fragilità. La lettura
diviene la chiave per cercare dentro se stessi la risposta
giusta, la scelta che segna un percorso nuovo, l’occasione
per rinascere. La scrittura di Mercedes Capone, delicata e
potente al tempo stesso, prende per mano con tenerezza
materna ogni “animula vagula blandula” (piccola anima
smarrita, nei versi originali di Adriano) che vorrà accostarsi
alle sue pagine, per guidarla in un viaggio attraverso la
bellezza della lettura e della vita, che in fondo sono la stessa
cosa.

L'autrice dialogherà con Mauro Marino.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Il green new deal: rischi e vantaggi di un nuovo interventismo pubblico

    • solo domani
    • Gratis
    • 4 marzo 2021
    • On Line
  • Le nuove aperture di "Attraverso il Castello"

    • 5 marzo 2021
    • Castello Carlo V
  • "Armoniosamente" condotto da Giovanna Politi

    • Gratis
    • dal 3 febbraio al 5 maggio 2021
    • Radio Onenonsolosuoni

I più visti

  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Io confesso, stanza 23

    • fino a domani
    • Gratis
    • dal 1 al 4 marzo 2021
    • Hotel President lecce
  • Laboratorio teatro e benessere

    • dal 30 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Centro sociale viale Roma
  • "Scavi d'ateneo": la mostra online

    • dal 2 febbraio al 31 marzo 2021
    • Online
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    LeccePrima è in caricamento