Sabato, 25 Settembre 2021
Cultura

"Architetti in arte", testimoni della città che cambia

"Architetti in arte, memoria del moderno e pensiero contemporaneo" è l'argomento della mostra che si terrà dal 29 maggio al 13 giugno a Lecce presso l'ex Convento dei Teatini

LECCE - "Architetti in arte, memoria del moderno e pensiero contemporaneo" è l'argomento della mostra che si terrà dal 29 maggio al 13 giugno a Lecce presso l'ex Convento dei Teatini. "La testimonianza nella nostra città e nel nostro territorio - come scrive Antonio Pellegrino nella presentazione - di un forte 'fare altro', all'interno dello sfaccettato e a volte complesso mondo dell'architetto".

"Si tratta di una esposizione senza l'introduzione dei critici d'arte - spiega - che non è un rifiuti alla critica ma la volontà di aprirsi al giudizio del visitatore senza alcuna referenza, con la sola indicazione di una personale scheda di presentazione in catalogo. Alcuni dei partecipanti espongono per la prima volta in pubblico, con la perplessità e l'emozione del debutto, un modo di restituire alla figura dell'architetto una dimensione non solo tecnica ma, come è proprio di questa professione, eclettica e creativa".


Espongono: Antonio Bramato, Carpentieri e architetti, Luigi Chiriacò, Marcello Congedo, Silvana D'Agostini, Di Cianno-Dimastrogiovanni-Marzo-Scoditti, Angela Foscarini, Gianni Francia, Paola Ianni, Giovanni Mangia, Andrea Mantovano, Salvatore Massaro, Dario Mocellin, Caterina Morello, Nikel, Michele Pagano, Antonio Pellegrino, Rizzo.De Quegna, Gianluigi Russo, Alessio Sacquegna, Nello Sisinni, Totò Tomassi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Architetti in arte", testimoni della città che cambia

LeccePrima è in caricamento