Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cultura

Architetti salentini in mostra a Roma fino all'8 luglio

Nella Casa dell'architettura, l'esposizione "MAS'10 " con 40 progetti realizzati negli ultimi dieci anni nel Salento. Dodici i vincitori e altrettanti i segnalati. Assenti gli ordini professionali

archiLAB-3

ROMA - E' stata inaugurata nella magnifica cornice della Casa dell'Architettura di Roma, la casa per definizione degli architetti, la mostra "MAS'10 - monitoraggio architettura Salento" che vede esposti 40 progetti di 70 studi di architettura realizzati negli ultimi dieci anni nel territorio salentino. Molti gli architetti in rappresentanza di quell'architettura salentina spesso sottovalutata, ma soprattutto un folto pubblico ha apprezzato la qualità delle opere in mostra; "una nuova immagine del Salento, un'operazione di marketing territoriale ben riuscita" ha commentato la vice presidente della Provincia di Lecce Simona Manca.

Tra i moderatori della tavola rotonda il direttore dell'Istituto di culture mediterranee Luigi de Luca, il dirigente della Regione Puglia Francesco Palumbo, il delegato dall'assessore all'Urbanistica Angela Barbanente, Palma Librato, rappresentante "GiArch", Luigi Prestinenza Puglisi, presidente Aiac, e Amedeo Schiattarella, presidente dell'Ordine degli Architetti di Roma. Ha spiegato l'architetto Foresta nel suo intervento: "Un contributo condiviso con ben 45 studi, contro l'immobile qualunquismo che abilmente giustifica chi ha responsabilità in questo Paese, contro chi pensa di risolvere il problema proponendo le archistar, contro chi intende continuare nella politica dell'assistenzialismo del Sud, contro chi continua a costruire con a base solo e soltanto il conto in metri cubi e/o in metri quadrati".

Una nota di polemica palesemente evidenziata dal pubblico è stata l'assenza dei rappresentanti degli ordini degli architetti e ingegneri della Provincia di Lecce. " Farà più rumore il silenzio da parte dei nostri rappresentanti che il contenuto della mostra e il perché dei 45 studi selezionati" hanno commentato Alfredo Foresta, Ester Annunziata e Tiziana Panaro. Infine grande interesse hanno suscitato le conclusioni della vice Presidente Manca che ha proposto una prossima "Biennale dell'Arte e dell'Architettura del Mediterraneo"da tenersi nel Salento. I progetti esposti sono stati valutati e giudicati dalla commissione composta da: Renato De Fusco, Professore emerito di "Storia dell'architettura" presso l'omonima Facoltà della Federico II di Napoli, Margherita Guccione, direttore del MAXXI Architettura, Giuseppe Nannerini, direttore de "L'industria delle Costruzioni", Renato Nicolini, professore ordinario di Composizione architettonica presso l'Università "Mediterranea" di Reggio Calabria, Anna Baldini, Direttore PresS/magazine e Luigi Prestinenza Puglisi, Direttore PresS/Tletter e Compasses.

I 12 vincitori sono: Piero Pietrosillo con "Villa plurifamiliare"; ArchiLAB_studio + Negro con "Restauro architettonico e rifunzionalizzazione del trappeto Ipogeo di Giuggianello"; Rosario Persichino+Luca Ruzza con "Recupero edificio industriale cantieri teatrali Koreja"; gruppo Foresta|studio d'architettura Annunziata+Foresta+Martina+Panareo con "Recupero edificio storico Palazzo Foresta"; MA.DE. +Cosimo Antonaci con "Una residenza in campagna"; Barletti - Del Grosso & Associati con "Biblioteca centrale polo umanistico Studium 2000"; COdESIGN+Rosa con "Recupero dell'ex-mercato coperto del Castello di Gallipoli"; Metamor Architetti Associati con "Cineporto"; Antonio D'Aprile con "La masseriola"; ECHOMATERICO Networked Architecture con "Pcube parametric photovoltaic pavilon"; Giuseppe Apollonio con "Micro-k";Laboratorio di architettura Semeraro con "Abitazione privata".

Altrettanti i progetti segnalati: Garzia-Sambati Architetti con "Tre residenze unifamiliari"; Laboratorio di Architettura Semeraro con "Casa de Masi"; Marco Volpe con "Piazza dell'ex biblioteca"; gruppo Foresta|studio d'architettura Annunziata+Foresta+Martina+Panareo con "Case a patio"; Cito +Negro con "Ex conceria Lamarque"; Danilo Luigi Giaffreda con "Casa de Carlo";Massimo dell'Anna con "Casa Panico"; Metamor Architetti Associati con "Casa Foglio 10"; Vitale Nuzzo con "Loft"; Massimo Accoto con "Centro Commerciale"; MLQassociati con "Negozio Ferullo"; arch/lab con "Bar alla tazza d'oro".

I settanta progetti partecipanti rimarranno in esposizione fino all'8 luglio, con ingresso gratuito presso L'Acquario Romano, Casa dell'Architettura di Roma dove fin dalle prime battute ha registrato una folta partecipazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Architetti salentini in mostra a Roma fino all'8 luglio

LeccePrima è in caricamento