Sabato, 13 Luglio 2024
L'evento / Poggiardo

“Audaci”: cinquanta studenti salentini debuttano a teatro con una pièce ispirata all’Eneide

Il progetto patrocinato dai comuni di Poggiardo, Ortelle e Surano, ha promosso la creatività degli allievi delle scuole secondarie del locale istituto comprensivo: mercoledì 26 e giovedì 27 il debutto

POGGIARDO - Giunge al termine il progetto “Audentes - La fortuna aiuta gli audaci”, promosso dall’istituto comprensivo di Poggiardo in collaborazione con Ultimi Fuochi Teatro con il sostegno del Ministero della Cultura e della Siae nell’ambito del programma “Per chi crea”, sezione formazione e promozione culturale nelle scuole.

Il progetto è patrocinato dai Comuni di Poggiardo, Ortelle, Surano e Spongano e si avvale della partnership di Ravenna Teatro. Le allieve e gli allievi delle scuole secondarie di primo grado di Poggiardo, Ortelle e Surano, hanno potuto partecipare gratuitamente dallo scorso gennaio ad oggi ad attività formative e spettacoli tra la sede scolastica e il centro di aggregazione giovanile di Spongano.

Il percorso si chiuderà il 26 e il 27 giugno con il debutto dello spettacolo Audaci che vedrà in scena 50 ragazzi che successivamente raggiungeranno Ravenna per partecipare alle scene corali dello spettacolo Don Chisciotte ad ardere di Marco Martinelli ed Ermanna Montanari nell’ambito di Ravenna Festival.

La finalità del progetto è quella di promuovere la creatività dei giovani rendendoli protagonisti di un processo di creazione artistica e offrendo loro occasioni di crescita culturale attraverso la visione di spettacoli e l’incontro con gli artisti.

Mercoledì 26 e giovedì 27 giugno debutta dunque lo spettacolo liberamente ispirato all’Eneide di Virgilio che vedrà in scena i ragazzi che hanno seguito i laboratori teatrali condotti da Alessandra Crocco e Alessandro Miele di Ultimi Fuochi Teatro con la collaborazione delle docenti tutor Anna Maria Nuzzo, Ester Rausa, Rita Anna Rosaria Pizzoleo, Tiziana Polimeno, Alfredina Specchia. Agli allievi non è stato proposto un copione già scritto da imparare a memoria ma è stata lanciata la sfida di rielaborare il poema virgiliano raccontandolo a modo loro.

Il viaggio e la capacità di reagire alle difficoltà sono stati i temi-gancio tra la storia di Enea e i ragazzi, spronati a essere audaci mettendosi in gioco sulla scena con il corpo, la voce, il cuore e la mente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Audaci”: cinquanta studenti salentini debuttano a teatro con una pièce ispirata all’Eneide
LeccePrima è in caricamento