Martedì, 15 Giugno 2021
Cultura

Beneficenza in musica per aiutare i bambini prematuri

Palazzo dei Celestini ospiterà sabato un concerto organizzato dall'Associazione "Un sorriso per Francesco", per l'acquisto di un macchinario che combatte l'ipotermia. Tra gli ospiti Catherine Spaak

Un momento della conferenza stampa.-10

LECCE - Quando la musica sposa la beneficenza per una serata dedicata ai bambini di tutto il mondo, allora l'evento si colora di una luce speciale. Ed è questa l'atmosfera che si è respirata oggi, nel corso della conferenza stampa tenuta presso la Fondazione Palmieri, per presentare il concerto di beneficenza che si terrà sabato alle 21 nell'atrio di Palazzo dei Celestini a Lecce, il cui incasso sarà devoluto in favore dell'acquisto di un macchinario per l'ipotermia dei bambini nati prematuri presso l'ospedale "Vito Fazzi" del capoluogo.

I due artisti cardine della serata, il violinista Massimo Quarta e il pianista Francesco Libetta, per la prima volta insieme, saranno accompagnati da una prima donna che non ha bisogno di presentazioni: l'attrice Catherine Spaak.

Così Carmela Scippa Stefanizzo, presidente dell'associazione "Un sorriso per Francesco" e promotrice dell'evento, ha voluto riassumere il senso di un'iniziativa che "intende fare appello alle istituzioni affinché contribuiscano all'acquisto di un macchinario costosissimo per i privati (40 mila euro il prezzo), prima che questa tecnologia diventi obsoleta".

"Il reparto di terapia intensiva neonatale di Lecce, risulta ancora sfornito, infatti, di quest'importante macchinario in grado di ridurre del 50 per cento il rischio che i bambini nati prima delle 36 settimane con problemi di ossigenazione corporea, sviluppino importanti danni neurologici nel corso della crescita" ha spiegato Antonio Aguglia dell'Associazione "L'Abbraccio", partner dell'avento e dal 2007 impegnata anche nel supporto psicologico delle famiglie con figli prematuri.

Il danno provocato dall'asfissia può provocare la paralisi spastica celebrale, una complicazione importante ed irreversibile che il macchinario è in grado di evitare grazie ad una terapia semplice: "I neonati vengono immersi in un liquido che provoca il raffreddamento corporeo, secondo un'antica ma efficace intuizione già sperimentata dai medici di Napoleone", ha spigato Maria Antonietta Pulito, primaria del reparto di neonatologia di Lecce.


Il concerto, organizzato in collaborazione con il Festival del XVIII secolo e il Miami International piano Festival, sarà quindi un'occasione per esprimere quella parte migliore e pulita della società civile, in grado di arrivare laddove le istituzioni non possono o non vogliono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beneficenza in musica per aiutare i bambini prematuri

LeccePrima è in caricamento