Domenica, 1 Agosto 2021
Cultura

Nel parco, a due ruote: per un giorno la litoranea assalita dalle biciclette

La strada che attraversa il Parco naturale regionale "Costa Otranto - Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase si trasforma, domenica 2 giugno, nell'autostrada delle biciclette con la passeggiata ecologica a tappe sino a sera

Sant'Emiliano (particolare della litoranea Otranto-Santa Maria di Leuca)

LECCE - La litoranea che attraversa il Parco naturale regionale “Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase” si trasforma per un giorno nell'"autostrada delle biciclette": domani, infatti, domenica 2 giugno, con partenza alle 9 dalla stazione delle ferrovie Sud Est di Otranto, si terrà una lunga passeggiata a due ruote in uno dei tratti più caratteristici e suggestivi del Salento. Destinazione Leuca, con limite di velocità consigliato di 30 chilometri orari.

L'evento, organizzato dall’ente parco e da Salento Bici tour, in collaborazione con Provincia di Lecce, Regione Puglia, Protezione civile, Uisp Lecce, Federazione italiana "Amici della bicicletta", Cooperative Terrarossa, Terra e Ulisside, Circolo Capo di Leuca di Legambiente, è stato presentato ieri a Palazzo Adorno a Lecce.

"L’autostrada delle biciclette" si inserisce nel progetto “Puglia Discovering”, che in tre anni ha realizzato la tabellazione del Parco naturale regionale con una serie di attività per la conservazione, fruizione e sensibilizzazione, come, ad esempio, la trasformazione degli antichi “tratturi” – mulattiere in linee taglia fuoco o la formazione di cinque ditte specializzate nel pronto intervento per la prevenzione degli incendi boschivi.

La pedalata si concluderà attorno alle 19, come detto prima, a Leuca, dove sarà disponibile un autobus e alcuni mezzi per il trasporto delle bici, ma, a causa del limite dei posti disponili, viene richiesta la prenotazione. A disposizione anche delle bici gratuite offerte dall’organizzazione, mentre garantiranno la sicurezza dei partecipanti i mezzi della Guardia forestale, che scorteranno la passeggiata in bicicletta.

Lungo il tragitto, saranno previste alcune soste, tra le quali una a Porto Badisco, una al museo naturalistico di Castro, una alla Quercia vallonea di Tricase, una al santuario di Santa Maria di Leuca. "È un’iniziativa - spiega l'assessore Pacella - con l’obiettivo della promozione del cosiddetto slow tourism nel nostro territorio: il Salento, per le sue peculiari caratteristiche morfologiche e storiche, si presta moltissimo ad essere visitato a piedi o in bici. È il modo migliore per gustare i suoi prodotti e i suoi paesaggi”.

"Oggi - spiega ancora Pacella - il turismo sulle due ruote è in ascesa, è una realtà quanto mai attuale nel Nord Europa come in America. Può esserlo anche da noi se sappiamo fare squadra tra istituzioni e operatori turistici e migliorare la sicurezza viaria. Il turista è sempre di più un viaggiatore che sceglie la sua meta per entrare in contatto con i saperi e i sapori dei luoghi che visita. Da questo punto di vista il Salento è una meta molto attraente”.

Tutte le informazioni sull’evento sono disponibili sul sito www.salentobicitour.org .

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel parco, a due ruote: per un giorno la litoranea assalita dalle biciclette

LeccePrima è in caricamento