rotate-mobile
Cultura Santa Cesarea Terme

Una strada e un convegno per ricordare la figura di don Luigi Sturzo

Doppio appuntamento a Cerfignano, frazione di Santa Cesarea Terme, per commemorare uno dei personaggi più significativi per l’impegno dei cattolici in politica

CERFIGNANO (Santa Cesarea Terme) - Un evento per ricordare la figura di don Luigi Sturzo: s’intitola “Per una nuova generazione di liberi e forti” l’iniziativa promossa a Cerfignano, frazione di Santa Cesarea Terme, dall’Acli locale in collaborazione con l’oratorio parrocchiale “Karol Woijtyla” e col patrocinio del Comune.

La manifestazione si suddivide in due momenti: il primo maggio, presso la chiesa Immacolata di Cerfignano, la celebrazione della liturgia per San Giuseppe artigiano e, a seguire, presso il monumento dei Caduti la benedizione della targa di intitolazione di una strada a don Sturzo alla presenza del sindaco di Santa Cesarea, Pasquale Bleve, e del vicesindaco di Castro Alberto Antonio Capraro.

Il secondo appuntamento è previsto per giovedì 16 maggio, alle 18.30, presso l’oratorio parrocchiale di Cerfignano, con il convegno “Il popolarismo secondo don Luigi Sturzo”. Intervengono il parroco don Pasquale Fracasso, il presidente Cta Acli Lecce Salento Raffaele Santoro, il consigliere comunale Salvatore Maggio, il presidente Acli Santa Cesarea Terme Aps Roberto Mauro e Filippo Giacomo Maggio, già segretario Udc di Santa Cesarea Terme. Modera il vicesindaco di Castro Alberto Antonio Capraro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una strada e un convegno per ricordare la figura di don Luigi Sturzo

LeccePrima è in caricamento