rotate-mobile
Cultura

Cost/Rilem international meetings

Dal 19 al 22 Maggio saranno ospitati presso l'Università del Salento due eventi internazionali

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccePrima

Dal 19 al 22 Maggio saranno ospitati presso l'Università del Salento due eventi internazionali; in particolare si tratta di un meeting/conference del COST (European Cooperation in Science and Technology) sul tema "Next Generation Design Guidelines for Composites in Construction" a cui seguirà un meeting RILEM (International Union of Laboratories and Experts in Construction Materials, Systems and Structures) sul tema "Composites for sustainable strengthening of masonry".

COST - European Cooperation in Science and Technology - nasce nel 1971 come la prima e più vasta rete Europea per promuovere la ricerca e l'innovazione; supportando nuove idee e nuovi prodotti COST favorisce un efficace e continuo scambio fra scienziati, industria ed enti pubblici.

Il gruppo di Lavoro del COST sul tema "Next Generation Design Guidelines for Composites in Construction", coordinato dal Prof. Maurizio Guadagnini dell'Università di Sheffield, a cui l'Università del Salento contribuisce mediante il gruppo di Tecnica delle Costruzioni, ha come obiettivi il coordinamento della ricerca nello specifico settore a livello europeo, favorire uno scambio fra industria e accademia, sviluppare Linee guida in armonia con gli Eurocodici, ciò anche al fine di rendere più competitivi i prodotti europei nel panorama internazionale.

Il meeting/conference COST si svolgerà in tre giorni e parteciperanno oltre 50 esperti di chiara fama internazionale che da anni svolgono la loro ricerca sull'impiego dei materiali compositi nelle Costruzioni Civili.

A partire dal 21 pomeriggio partirà una sessione di lavoro congiunta fra COST e RILEM mentre venerdi seguiranno i lavori del solo gruppo RILEM.

Il gruppo di lavoro della RILEM "Composites for sustainable strengthening of masonry", coordinato dal Prof. Gianmarco De Felice dell' Università degli Studi Roma Tre, ha come obiettivo primario quello di contribuire allo sviluppo ed alla valutazione di tecniche emergenti per il rinforzo di strutture esistenti, in particolare le costruzioni in muratura a carattere monumentali. Per queste ultime gli aspetti di sostenibilità e di compatibilità delle tecniche di rinforzo con la fabbrica originaria assumono particolare rilievo. E' per tale motivo che il gruppo si propone di approfondire la conoscenza sull'impiego di nuove tipologie di materiali compositi, quali quelli a matrice inorganica o realizzati con fibre/matrice a base di prodotti naturali, e valutandone anche importanti aspetti, quale la durabilità.

Anche ai lavori della RILEM in tale settore contribuisce da anni attivamente il gruppo di Tecnica delle Costruzioni dell'Università del Salento, coordinato dalla Prof.ssa Maria Antonietta Aiello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cost/Rilem international meetings

LeccePrima è in caricamento