Lunedì, 14 Giugno 2021
Cultura

"Cucina interiore" manuale per star bene con se stessi

Edito dalla Lupo e scritto da Mino Pica, giornalista brindisino al suo secondo lavoro: a metà tra indicazione terapeutica e ricettario, un menù di momenti per ritrovare l'essenza del proprio io

BRINDISI - È stato pubblicato da Lupo editore "Cucina Interiore", il secondo libro dello scrittore brindisino Mino Pica. Tra obblighi e scadenze, rituali sociali e abitudini, ritmi frenetici e conformismo imperante, davvero poco è il tempo che rimane per guardarsi dentro, per far respirare sentimenti e sogni e abbandonarsi a squarci di autenticità. E così si finisce col soffrire di una sorta di asfissia dell'anima, quel malessere tutto contemporaneo che sarebbe bello poter risolvere ricorrendo al kit di medicinali di pronto soccorso o lasciandosi andare a vizi più o meno innocui.

A mezza strada tra indicazione terapeutica e ricettario, l'originale visione critica "mal-ironica", proposta dall'autore, è un manuale di cucina interiore, un menù di "momenti" con sottofondo musicale in cui autorizzarsi alla libertà di essere come si è. Un ritorno all'essenza, insomma, apparecchiando una tavola in tinta con il proprio umore e posando sulla destra un lettore musicale: "Si può abbondare con gli antipasti e finire con un dolce o scegliere diversamente. L'importante è lasciarsi andare e viaggiare con la mente, confortarla ascoltando le proprie emozioni".

Mino Pica, classe 1982, è laureato in scienze della comunicazione, entrando nell'ordine dei pubblicisti pugliesi, nel 2008. Dello stesso anno, il suo primo romanzo di narrativa, "L'attesa dell'attesa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cucina interiore" manuale per star bene con se stessi

LeccePrima è in caricamento