“Visite ai giardini di pietra”: rassegna itinerante di parole, musica e canti

Attraversare il territorio capirne la storia, gli uomini, le tradizioni, la cultura, l’identità; presagirne e verificarne le strategie di sviluppo e di innovazione produttiva è l’intento delle “Visite ai Giardini di Pietra” che, nell’edizione 2016, nell’ambito del programma delle residenze di “Serre delle Arti”, muta – in collaborazione con l’Associazione Ecomuseo della Pietra Leccese - in rassegna itinerante. Un’occasione per vivere da testimoni la cultura materiale e i luoghi della “pietra leccese”: il processo produttivo, dalla cava di estrazione ai laboratori di ideazione creativa e di lavorazione.

Due le dimensioni del progetto. Una aperta al pubblico con le due visite dedicate a Cursi, città regina dei Territori di Pietra, apriranno la rassegna, domenica 25 e giovedì 29 settembre (a chiusura dei lavori della residenza di Serre delle Arti); poi, in cammino, nel Parco delle Cave, lo sguardo e l’attenzione si volgeranno alle aziende di lavorazione della pietra leccese, scenario degli appuntamenti di ottobre: tre domeniche, il 2, il 9 e il 16 per tre pomeriggi dalle 16.00 alle 19.00, da trascorrere in compagnia delle maestranze e degli artisti che daranno parole, musica e canti agli incontri.

Ecco di seguito il programma della visita a Cursi, domenica 25 settembre

La prima visita domenica 25 settembre sarà dedicata a Cursi per rendere omaggio alle sue “stanze ideali”. La passeggiata per le vie di Cursi sarà animata dalle parole di Giuliana Coppola e Maurizio Nocera, dagli attori Alessandra De Luca, Piero Rapanà, Silvia Lodi, Simone Giorgino, Alessandro Berti, Renato Grilli, dai canti di Alessandra De Luca, Marco Leone Bartolo, Jula Puretti.

L’appuntamento alle 17.30 al cospetto di Palazzo Maramonti (sede del Municipio di Cursi) in Piazza PioXII; la prima sosta avrà luogo nello cortile retrostante dove è stata individuata - nel corso dei lavori di restauro del fabbricato – una cava cittadina posta sotto il lastricato del cortile.

Da qui prenderà via, introdotta da un canto di Alessandra De Luca (che accompagnerà l’intero percorso), la passeggiata che attraversando Piazza Pio XII imboccherà Via Roma. Sotto il braccio dello scrittore Maurizio Nocera, che accompagnerà il cammino con le sue riflessioni, il libro “Cursi. La storia, la vita, la pietra” di Donato Giannuzzi.

La seconda sosta sarà accolta nello spazio comune di una bellissima Corte seicentesca dove l’attrice Silvia Lodi darà voce alle misteriose narrazioni de “Il canto delle sirene” ispirate alla scrittrice Maria Corti dagli affreschi della Cripta Bizantina di Cursi. A seguire le note di Giuliana Coppola su Maria Corti e sul filologo e letterato Oreste Macrì accompagnata dalla voce del poeta Simone Giorgino per rievocare l’attaccamento dell’intellettuale a Largo Alogne “confessato” nelle pagine della sua autobiografia. La memoria di Via Alogne sarà anche il soggetto della performance dell’attrice Alessandra De Luca. Una nuova sosta avrà luogo nella Piazzetta del Fico d’India e ospiterà il ricordo di un momento memorabile dell’esperienza dei Territori di Pietra che riguardò Carmelo Bene, Cursi e il Salento: in occasione della “Notte di San Lorenzo” del 10 agosto 1992. Ad animare la sosta l’ascolto dei Canti Orfici con il commento di Simone Giorgino.

La passeggiata ripercorrerà a ritroso Via Roma per un ricordo - in prossimità della sua casa - del giurista Michele De Pietro. Si proseguirà poi lungo Via Melisse verso Piazza Pia XII per giungere a Palazzo De Donno che sarà luogo di una sosta speciale dedicata all’arte della cucina con la presentazione alle 19.00 della monografia dedicata allo chef Donato Episcopo edita da Il Raggio Verde nella collana “Dove c’è gusto” diretta da Leda Cesari.

La serata proseguirà con un omaggio al Fondo Pensionante dei Saraceni di Antonio L. Verri (che ha sede al secondo piano del Palazzo) con l’ascolto del Fabbricante di Armonia a cura dell’attore Piero Rapanà. Sarà possibile visitare il Frantoio Ipogeo e la mostra "Stone stories. Le Pietre di Puglia nell'architettura, nel design, nel paesaggio" che per l’occasione ospiterà una stanza dell’ascolto dedicato al poema “Pietra, pianta” scritto e detto da Alessandro Berti accompagnato dalle corde di Stefano Pilla. Alessandro Berti con la Compagnia teatrale “L’impasto” fu ospite delle Cave il 27 luglio 1999 per “Solo una notte”. Il giardino allestito da Antonio De Luca nel 2005 per il Cafè Egnatia della residenza artistica dell’Osservatorio Nomade a Cursi ospiterà le performance finali della visita con “I tre inni omerici” dell’attore Renato Grilli e i canti di Leone Marco Bartolo e Jula Puretti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

I più visti

  • Pranzo e cena in agriturismo

    • Gratis
    • dal 20 febbraio al 31 ottobre 2020
    • agriturismo santa chiara
  • “Clown”: la mostra di Franco Baldassarre

    • dal 20 giugno al 30 settembre 2020
    • Castello Aragonese
  • Cena in un agriturismo salentino

    • Gratis
    • dal 19 giugno al 30 settembre 2020
    • agriturismo santa chiara
  • La mostra di Gianni Berengo Gardin a Otranto

    • dal 16 luglio 2020 al 20 novembre 2021
    • Castello Aragonese
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    LeccePrima è in caricamento